Sei Nazioni: Italia imbarazzante, altra lezione subita. La Scozia domina

Cinque sconfitte su cinque, ma soprattutto cinque sconfitte con almeno 40 punti subiti da un’Italia che mostra lacune in difesa che non possono esserci a questo livello. Si chiude il peggior torneo della storia che evidenzia anche i problemi all’interno dello spogliatoio.

Cinque partite, cinque sconfitte. 32 ko consecutivi ed ennesima debacle per gli azzurri che chiudono il Guinness Sei Nazioni 2021 con un’altra lezione di rugby. Questa volta è la Scozia a fare male e a dilagare contro una squadra azzurra per lunghi tratti imbarazzante in difesa.

Partenza col botto a Edimburgo, con la Scozia che parte forte, ma non concretizza. Così quando l’Italia conquista una punizione in attacco va in touche ed è Luca Bigi che al 5’ schiaccia per il vantaggio. Ma la Scozia risponde ferocemente e subito e poco dopo la situazione si ribalta. Touche scozzese, maul ed è Cherry a schiacciare, ma non arriva la trasformazione e Italia avanti 7-5. Insiste la Scozia in attacco con azioni veloci ed è Van der Merwe che si invola al largo e va a schiacciare per il 12-7 scozzese. Al 16’ bella azione azzurra, fallo scozzese e Garbisi accorcia sul -2, anche se continua a essere la Scozia a fare il match. Continua a leggere su OA Sport.

Foto: Ettore Griffoni – LPS

Un commento su “Sei Nazioni: Italia imbarazzante, altra lezione subita. La Scozia domina

  1. Credo siano opportune delle decisioni
    Innanzitutto sulla conduzione tecnica di questa nazionale, viste le sue scelte. Poi riguardo al calendario e ai test match, che servirebbero da rodaggio e da esperienza per i giovani contro squadre alla nostra portata (per es. non contro la Nuova Zelanda). Inoltre sul movimento e la formazione dei giocatori, mettendo al centro i club piuttosto che le accademie. Infine speriamo che i nostri giocatori più rappresentativi recuperino sul piano fisico (Polledri e Campagnaro) e mentale (Minozzi).

Rispondi