Sei Nazioni 2021: l’Italia lotta, ma l’Inghilterra vince

Padroni di casa che commettono molti errori, azzurri in crescita rispetto alla Francia, ma il gap è troppo per i ragazzi di Smith.

Vince l’Inghilterra nel primo match del secondo turno del Guinness Sei Nazioni 2021, ma i padroni di casa faticano ad avere la meglio di un’Italia ben più bella di quella vista contro la Francia, ma che soprattutto approfitta dei tanti errori dei padroni di casa per provare a restare in partita il più possibile.

Parte bene l’Italia che spinge nei primi minuti e obbliga subito al fallo gli inglesi. E sull’azione seguente buon movimento della palla degli azzurri, ovale che arriva al largo e Monty Ioane scatta in maniera bruciante e meta del 5-0 per gli ospiti. Inghilterra molto imprecisa, perde l’ovale su un passaggio al largo e nulla da fare. Italia che fatica ad allinearsi bene in difesa e Inghilterra che conquista una punizione, poi una seconda che manda Farrell sulla piazzola per il 3-5. Un errore al piede di Garbisi riporta subito l’Inghilterra in attacco, tantissimi pick&go vicino alla linea e alla fine è Jonny Hill ad andare oltre, prima meta inglese e padroni di casa che vanno sul 8-5. Soffre l’Italia e serve un intercetto di Ioane per evitare il peggio quando l’Inghilterra si trova in superiorità al largo. Inghilterra che, però, si conferma troppo fallosa indifesa e Garbisi al 20’ va sulla piazzola per l’8-8. Continua a leggere su OA Sport.

Un commento su “Sei Nazioni 2021: l’Italia lotta, ma l’Inghilterra vince

  1. Caro Duccio, al di la’ del risultato credo che l’Italia abbia giocato bene. Se non fosse per alcuni dettagli che fanno si la diferenza, il livello espresso era quasi sullo stesso piano dell’inghilterra.
    Inoltre, come già sottolineato da Calamai su onrugby.it, le decisioni arbitrali ci hanno danneggiato. C’era un netto ‘in avanti’ di May nell’azione della prima meta. Un sospetto ‘in avanti’ di Itoje anche sulla seconda (andavano riviste entrambe le azioni). Infine sulla quarta meta, prima dell’intercetto di Watson, c’era un chiaro fallo di Farrell su Varney. Insomma 2 o 3 mete inglesi andavano annullate.
    Non sarà rugbystico ragionare con i se e i ma, ma le decisioni arbitrali hanno danneggiato l’Italia.

Rispondi