Benetton Treviso: Crowley lascia il club a fine stagione

La società biancoverde ha deciso di non continuare il percorso con il tecnico per l’anno prossimo dopo i risultati deludenti.

Benetton Rugby comunica che Kieran Crowley al termine dell’attuale stagione sportiva non ricoprirà più il ruolo di head coach della Prima Squadra, chiudendo di fatto con un anno di anticipo il rapporto di collaborazione.

Queste le dichiarazioni del Presidente Amerino Zatta: “L’arrivo di Crowley ci ha senza dubbio consentito di compiere un ulteriore passo in avanti per la crescita del nostro club. Siamo grati a lui per i risultati raggiunti che hanno permesso ad entrambe le parti di vivere emozioni importanti come in occasione del raggiungimento delle Final Series di PRO14 o del riconoscimento come miglior allenatore dell’anno. Detto ciò, rimane una stagione da portare al termine consapevoli che lavoreremo tutti nella stessa direzione per chiuderla nel miglior modo possibile”.

Il direttore sportivo biancoverde Antonio Pavanello ha poi aggiunto: “Ringrazio Crowley per quanto fatto in questi anni e per la professionalità mostrata sin dal suo arrivo. Ho lavorato molto bene con lui: due anni fa il club ha raggiunto i migliori risultati sportivi di sempre dall’ingresso in Celtic League: le Final Series di PRO14 e sfiorato il passaggio del turno in Challenge Cup. Siamo però giunti alla fine di un ciclo, è naturale fare una serie di valutazioni e prendere delle decisioni. Adesso resta comunque una seconda parte di stagione da affrontare ed il nostro focus dovrà rimanere su di essa, lavorando in maniera professionale per ottenere risultati migliori di quelli avuti sino ad oggi”.

“Ovviamente sono deluso dalla decisione del club ma rispetto la loro scelta di voler andare in una direzione diversa. Io e mia moglie Sue abbiamo davvero apprezzato gli anni trascorsi qui a Treviso, è stato un ottimo posto in cui vivere, in cui abbiamo incontrato persone eccezionali che voglio ringraziare sinceramente per tutto il loro supporto. Anche se questa è stata una stagione estremamente difficile, abbiamo ancora 5 mesi davanti ed io insieme al resto degli allenatori, giocatori e club faremo del nostro meglio per ribaltare i nostri risultati e concludere la stagione in maniera positiva” ha concluso Kieran Crowley.

4 commenti su “Benetton Treviso: Crowley lascia il club a fine stagione

  1. Decisione che ci sta (anche se spiace moltissimo) perchè i cicli si aprono e si chiudono.
    Ci sono da dire due cose secondo me. La prima è che Crowley paga sicuramente dei risultati e prestazioni negative, ma ora vorrò vedere se la società agirà anche nei confronti di assistenti che condividono tali responsabilità.
    La seconda è che l’avvento di Crowley – per me il miglior allenatore che si sia seduto su una panchina nostrana – ha dato una svolta a Treviso (in campo e fuori, dato che l’arrivo di giocatori come Douglas o Halafihi secondo me ha avuto il suo bel zampino), e ha mostrato l’ambizione (finalmente) del club. Ora si tratta di capire cosa mostrerà la scelta del successore, e se tale ambizione verrà quindi confermata o si tratterà di un desolante passo indietro.

  2. “La determinazione, il senso di appartenenza e la passione di Franco sono stati fondamentali nel traghettare con successo la nostra formazione dal Campionato Italiano alla impegnativa partecipazione in Magners League/RaboDirect PRO12.
    A Franco vanno i nostri più sentiti ringraziamenti ed i migliori auguri per la sua futura attività.
    Il ruolo di Capo Allenatore sarà affidato a Marius Goosen, che in questi anni ha svolto l’incarico di Assistente Tecnico e Team Manager.”
    Diceva quello là che la storia si ripete sempre due volte, ma in questo caso la prima non era affatto una tragedia e la farsa c’era già tutta con la candidatura civetta e i soldoni cash in arrivo dal nuovo presidente federale. Tanti, ma tanti soldoni e fate un po’ come vi pare.
    Mi raccomando ai candidati presidente, unità di intenti: avanti con il pro14, in campo facciamo ridere/piangere ma a buttare soldi siamo da dieci anni campioni del mondo indiscussi.

  3. Talmente capace che è sprecato nel nostro rugby. Una pazzia esonerarlo ma se il Benetton Rugby ha un difetto è il suo Presidente e non si è certamente risparmiato per dimostrarlo

  4. PS da miglior allenatore PRO14 a essere cacciato anzitempo dopo un anno di me..nta come il 2020?
    SIg.Zatta avere un caratteraccio non è sinonimo dell’avere carattere!!.

Rispondi