Coppe Europee: l’Epcr sospende Champions e Challenge

A causa delle direttive francesi riguardanti il Covid-19 i tornei continentali obbligati allo stop.

“A seguito di una direttiva delle autorità francesi secondo cui la partecipazione dei TOP 14 club alla Heineken Champions Cup e alla Challenge Cup attualmente costituisce un rischio troppo grande per la salute pubblica, EPCR non ha altra scelta che annunciare oggi, lunedì 11 gennaio, che i tornei sono temporaneamente sospesi” ha appena comunicato l’EPCR, fermando dunque i due tornei continentali.

La scorsa settimana EPCR e la Ligue Nationale de Rugby hanno preso parte a un incontro in audioconferenza con i rappresentanti dei ministeri francesi dell’Interno, della Salute e dello Sport, nonché dell’ufficio del Presidente. Notevoli aggiornamenti ai protocolli COVID-19 di EPCR sono stati presentati alle autorità francesi, inclusa l’aggiunta di test PCR non prima di tre giorni prima delle partite nei tornei, conformi alle linee guida del governo francese e integrando le meticolose misure di tracciamento dei contatti esistenti messe in atto con al fine di limitare il rischio di trasmissione.

Sullo sfondo del recente rilevamento di un nuovo ceppo di coronavirus, il governo francese ha ordinato ai club francesi di rinviare la loro partecipazione ai tornei EPCR per il mese di gennaio, sia per le partite in programma in Francia sia per quelle che si giocheranno nello Regno Unito e Irlanda. In base a questa direttiva, EPCR non ha avuto altra scelta che sospendere temporaneamente la fase a gironi della Heineken Champions Cup e la fase preliminare della Challenge Cup.

Un commento su “Coppe Europee: l’Epcr sospende Champions e Challenge

  1. Girano i maroni a pensare al casino piantato dai gallesi (geni, vedi alla voce brexit) ma in realtà governato da francesi e inglesi per partorire ‘sta ciofeca di EPCR. Allora, questi hanno voluto giocare le coppe a tutti i costi. Bene, anzi male, e positivi come fungaie. Ah, c’è il protocollo: una squadra non può giocare e perde 5-0. Però poi i francesi non possono andare in trasferta e si sospende tutto. Si dirà: cautela. Però, Tolone non gioca per cautela: 0-5. Ve lo dico: beati noi che abbiamo Gavazzi.

Rispondi