Sei Nazioni 2020: Irlanda, due esordienti per l’Italia

Connors e Keenan sono pronti per il debutto con Farrell che ha annunciato la squadra irlandese.

Will Connors e Hugo Keenan faranno il loro debutto quando l’Irlanda ospiterà l’Italia sabato dopo che Andy Farrell ha nominato la coppia di Leinster nel suo XV iniziale. La partita del Guinness Sei Nazioni a Dublino è stata rinviata a marzo a causa della pandemia di coronavirus ed è l’ultima partita del Round 4 da disputare. L’Irlanda punta a una vittoria con bonus nel tentativo di mantenere le speranze di un secondo titolo in tre anni in vista del Super Saturday del 31 ottobre. Connors si schiera a flanker openside nella terza linea che schiera anche Caelan Doris e CJ Stander, mentre Keenan parte dall’ala sinistra.

Si inserisce nello spazio lasciato libero da Jacob Stockdale, che si trasferisce a estremo per sostituire l’infortunato Jordan Larmour. Il fuoriclasse Johnny Sexton sarà il capitano della squadra dopo essersi dichiarato in forma all’inizio di questa settimana dopo un infortunio muscolare, mentre il compagno veterano Cian Healy raggiunge 99 presenze.

Healy scenderà accanto a Rob Herring e Andrew Porter, mentre James Ryan e Tadhg Beirne si schiereranno in seconda linea. Conor Murray si unisce a Sexton in mediana, mentre Bundee Aki e Garry Ringrose riprendono la loro fruttuosa collaborazione a centrocampo e Andrew Conway si inserisce sulla fascia destra. Il pilone Ed Byrne e il mediano di mischia Jamison Gibson-Park, entrambi anche loro del Leinster, faranno probabilmente il loro debutto in Irlanda dalla panchina.

IRLANDA

15 Jacob Stockdale, 14 Andrew Conway, 13 Garry Ringrose, 12 Bundee Aki, 11 Hugo Keenan, 10 Jonathan Sexton, 9 Conor Murray, 8 CJ Stander, 7 Will Connors, 6 Caelan Doris, 5 James Ryan, 4 Tadhg Beirne, 3 Andrew Porter, 2 Rob Herring, 1 Cian Healy
In panchina: 16 Dave Heffernan, 17 Ed Byrne, 18 Finlay Bealham, 19 Ultan Dillane, 20 Peter O’Mahony, 21 Jamison Gibson-Park, 22 Ross Byrne, 23 Robbie Henshaw

SOSTIENI R1823 CON UNA DONAZIONE

R1823 è da sempre gratuito, basandosi sulla raccolta pubblicitaria che, però, è sempre più difficile, soprattutto in questo periodo storico dove il rischio che molte realtà editoriali chiudano è reale. Il crollo delle notizie sullo sport comporta un crollo delle visite ai siti d’informazione verticali e, di conseguenza, un crollo degli introiti pubblicitari.
Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il lavoro di R1823 sostenendo questo blog. Puoi lasciare una piccola donazione su Paypal (dona).

Un commento su “Sei Nazioni 2020: Irlanda, due esordienti per l’Italia

  1. Formazione che mi convince poco.
    Prima linea: ok Furlong e Killer fuori, quelli erano i piloni, ma sul tallonatore non mi risulta alcun infortunio a Kelleher che resta fuori chissa’ perche’.
    Seconda: anche qua perso Baird per infortunio ed Henderson col rosso, quelli sono. Per fortuna Roux non trova spazion nel 23. Dillane chiaro ormai tra esclusione iniziale e questa selezione che e’ visto solo come impact player nel secondo tempo.
    Terza: unico ruolo dove al netto di qualche inofrtunio (deeegan, Leavy che pero’ torna ad allenarsi full contact) sono in linea col coach ma ora veniamo alle note dolenti:

    Murray…ora io capisco che ha dato e fatto tanto ma son 2 anni che gioca male in NAzionale ed al Munster, il beneficio del dubbio direi che se l’e’ anche giocato a sto punto e si potrebbe provare qualcosa di diverso…invece saremo qua lunedi’ a parlare dei suoi 45 box kick di cui la meta’ alla pene di segugio, della lentenzza esasperante con cui usa l’ovale, ed i tanti (troppi) passaggi sbilenchi.

    Gibson Park in panchina poi vabbeh…siamo proprio al classicoe sempio del “ma pensi di battere gli aBs con uno che non sarebbe manco la sesta scelta degli AB”? Ma dai spazio almeno in panchina a Casey se proprio Cooney e McGrath non li vuoi chiamare!

    Sexton: rientra con l’Italia dall’infortunio…ormai qua me la son messa via che come per ROG ci dovremo sorbire per i prossimi 2 anni il suo canto del cigno. Ross giusto sosituto

    Centri: come per le terze qua sono in linea, Henshaw in panca puo’ starci vista l’ottima forma di Aki.

    Triangolo: orfani di Larmour scelte che ci stanno, sull’estremo mi ha fatto molto ragionare la scorsa settimana una discussione su Conway perche’ non ha la sua chance da estremo la risposta che ha dato BOD: perche’ Conway e’ carente nel gioco al piede, ed un estremo a livello internazionale non puo’ avere questa lacuna…difficile non concordare col concetto, e direi che e’ vero che Conway al piede non eccelle. Stockdale assicura invece una bella pedata dietro e sui palloni alti e’solido…ci sarebbe poi da ricordare che stockdale da U20 ha giocato prevalentemente (se non esclusivamente) estremo in una U20 che arrivo’ alla finale della JWC. Da ala poi ultimamente e’ stato spesso messo in difficolta’ sul drifting. Keenan debutto interessante da ala, forse l’uomo che fara’ suo il ruolo di estremo in futuro ma al momento ha ancora da imaprare.

    Come detto fuori onda, avrei preferito vedere un Farrell rischiare qualche debutto in piu’ e lasciarsi andare con uan formazione che guardi al 2023, ma poi ho letto che ogni posizione in classifica in piu’ al 6N son 500k di premio in piu’…mi aspetto pero’ coraggio e voglia di lanicare altri ragazzi al Nations Cup…pero’ Murray non si puo’ piu’ vedere gia’ oggi!

Rispondi