Sei Nazioni 2020: Italia, gli azzurri per l’Irlanda

Franco Smith ha annunciato il gruppo che continuerà la preparazione in vista del match di Dublino sabato.

Prosegue la marcia di avvicinamento della Nazionale Italiana Rugby verso il primo dei due recuperi del Guinness Sei Nazioni 2020 in calendario sabato 24 ottobre contro l’Irlanda alle 15.30 locali (16.30 italiane) all’Aviva Stadium di Dublino. La partita sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre. Prima parte della mattinata con lavoro diviso per reparti tra riunioni e palestra a cui ha fatto seguito allenamento collettivo sul campo. Nel pomeriggio odierno seconda seduta di allenamento in programma sul campo numero 1 del Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti.

Ufficializzata la lista di giocatori che proseguirà la preparazione verso il match contro l’Irlanda. Faranno ritorno ai propri club di appartenenza – e disponibili in vista dei prossimi impegni in Guinness PRO14 – Antonio Rizzi, Riccardo Favretto, Tiziano Pasquali, Giovanni Pettinelli e Monty Ioane. Hanno raggiunto il quartier generale azzurro a Roma il mediano di mischia Guglielmo Palazzani – 39 caps e 2 mondiali disputati con la maglia dell’Italrugby – e il pilone Daniele Rimpelli, esordiente. Entrambi i giocatori, in forza alle Zebre Rugby Club, potranno svolgere attività di gruppo dopo aver ricevuto l’eventuale esito negativo del test molecolare.

ITALRUGBY – convocati

Piloni
Pietro CECCARELLI (Brive, 9 caps)
Simone FERRARI (Benetton Rugby, 29 caps)
Danilo FISCHETTI (Zebre Rugby Club, 3 caps)
Daniele RIMPELLI (Zebre Rugby Club, esordiente)
Giosuè  ZILOCCHI (Zebre Rugby Club, 5 caps)

Tallonatori
Luca BIGI (Zebre Rugby Club, 27 caps) – capitano
Leonardo GHIRALDINI (svincolato, 104 caps)
Gianmarco LUCCHESI (Benetton Rugby, esordiente)

Seconde linee
Niccolò  CANNONE (Benetton Rugby, 3 caps)
Marco LAZZARONI (Benetton Rugby, 6 caps)
David SISI (Zebre Rugby Club, 9 caps)
Cristian STOIAN (Fiamme Oro Rugby)

Flanker/n.8
Maxime MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 20 caps)
Johan MEYER (Zebre Rugby Club, 4 caps)
Sebastian NEGRI DA OLEGGIO (Benetton Rugby, 25 caps)
Jake POLLEDRI (Gloucester Rugby, 16 caps)
Abraham STEYN (Benetton Rugby, 39 caps) 

Mediani di mischia
Callum BRALEY (Benetton Rugby, 8 caps)
Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby Club, 39 caps)
Stephen VARNEY (Gloucester Rugby, esordiente)
Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club, 15 caps)

Mediani d’apertura
Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 57 caps)
Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 42 caps)
Paolo GARBISI (Benetton Rugby, esordiente)

Centri
Giulio BISEGNI (Zebre Rugby Club, 16 caps)
Luca MORISI (Benetton Rugby, 32 caps)
Marco ZANON (Benetton Rugby, 1 cap)

Ali/Estremi
Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 25 caps)
Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 26 caps)
Federico MORI (Kawasaki Robot Calvisano, esordiente)
Edoardo PADOVANI (Benetton Rugby, 23 caps)
Jacopo TRULLA (Kawasaki Robot Calvisano, esordiente)

SOSTIENI R1823 CON UNA DONAZIONE

R1823 è da sempre gratuito, basandosi sulla raccolta pubblicitaria che, però, è sempre più difficile, soprattutto in questo periodo storico dove il rischio che molte realtà editoriali chiudano è reale. Il crollo delle notizie sullo sport comporta un crollo delle visite ai siti d’informazione verticali e, di conseguenza, un crollo degli introiti pubblicitari.
Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il lavoro di R1823 sostenendo questo blog. Puoi lasciare una piccola donazione su Paypal (dona).

Un commento su “Sei Nazioni 2020: Italia, gli azzurri per l’Irlanda

  1. Io Mori e Garbisi li butterei dentro dall’inizio. Con Canna in panca e Allan fuori dai 23, e Fischetti-Zilocchi davanti.
    Certo che farsi la prima della stagione con una sfilza di titolari o potenziali seri nei 23 infortunati (da Riccioni a Lovotti, da Licata a Castello, da Campagnaro a Zani) da un lato è una bella rogna, dall’altro sai mai che ti fa trovare qualche buona carta.
    Ovvio non darla per persa in partenza, anche se uno sgambetto all’Irlanda mi sa che solo nei sogni.

Rispondi