Rugby Italia: San Donà e Firenze dicono addio, si torna al Top 10

Come ampiamente previsto i due club hanno rinunciato all’iscrizione al massimo campionato italiano che, dunque, probabilmente si ridurrà a 10 squadre.

Non ci saranno né San Donà né i Medicei Firenze al via del prossimo massimo campionato italiano di rugby. La crisi economica, acuita dall’emergenza Covid-19, ha portato i due club a rinunciare all’iscrizione al torneo e a ripartire dalle serie minori. Per Firenze la Serie A, mentre San Donà retrocederà volontariamente addirittura in Serie B.

A dirlo è La Nuova Venezia, che stamani scrive come “Al termine ultimo per l’iscrizione ai campionati nazionali, fissato dalla Federazione per ieri, il San Donà non risulta aver presentato la domanda per confermare la partecipazione al Top 12 che ora, stante anche la defezione dei Medicei di Firenze, potrebbe tornare a dieci squadre”. Una scelta, come detto, nell’aria da tempo, con i due club che avevano già espresso i forti dubbi visto la situazione economica attuale. Polemico il presidente dei veneti, Marusso, che dice come “hanno pesato come macigni le mancate risposte della Fir in merito ai contributi spettanti alle squadre e ai protocolli di sicurezza necessari allo svolgimento delle gare. Nel contesto precario di un bilancio già in estrema sofferenza a causa della fuga degli sponsor, di una rosa spolpata e senza guida tecnica, una decisione inevitabile“.

SOSTIENI R1823 CON UNA DONAZIONE

R1823 è da sempre gratuito, basandosi sulla raccolta pubblicitaria che, però, è sempre più difficile, soprattutto in questo periodo storico dove il rischio che molte realtà editoriali chiudano è reale. Il crollo delle notizie sullo sport comporta un crollo delle visite ai siti d’informazione verticali e, di conseguenza, un crollo degli introiti pubblicitari.
Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il lavoro di R1823 sostenendo questo blog. Puoi lasciare una piccola donazione su Paypal (dona).

Rispondi