Italdonne: Ilaria Arrighetti “Il rugby non è uno sport per maschi”

Intervista alla terza linea azzurra e del Rennes che parla del suo lavoro in Francia, delle differenza con il rugby italiano e di Federica Pellegrini.

La terza linea del Rennes e dell’Italdonne Ilaria Arrighetti (a sinistra nella foto, ndr.) racconta in un’intervista esclusiva a OA Sport come sta vivendo questo periodo di stop dello sport a causa dell’emergenza sanitaria in Francia. Parlando della sua vita francese, del gruppo azzurro così unito e di una campionessa che vorrebbe incontrare.

Ilaria, prima domanda. Come stai, come stai vivendo questa emergenza in Francia dove vivi e com’è la tua giornata tipo in questo difficile periodo?

“Qui è un po’ meno allarmante, le persone sono più tranquille, ci sono meno casi rispetto all’Italia. Viene gestita meglio anche come posti letto in ospedale. Non c’è stato allarmismo. Io, personalmente, ho avuto un po’ di preoccupazione all’inizio per la mia famiglia che vive proprio in Lombardia, ma per fortuna tutti stanno bene. Sono loro, adesso, a essere preoccupati perché non possono controllarmi, non possono controllare che esca con la mascherina. Qui ora siamo in una specie di Fase 2, possiamo circolare in un raggio di 100 km dalla residenza, possiamo fare la spesa, sempre con la mascherina, ma non possiamo fare attività fisica se non da soli. Io mi alleno da sola, con il materiale che uno ha in casa, come bottiglie d’acqua e pesi leggeri. Abbiamo una brava preparatrice che ci ha dato un po’ di esercizi da fare, anche divertenti”.

Oltre al rugby nella vita cosa fai, o cosa facevi prima dell’emergenza?

“Io sono professoressa d’italiano in una scuola media qui a Rennes e in questo periodo faccio smart teaching. Lo Stato francese ha donato molti soldi per combattere la disuguaglianza sociale, portando anche computer nelle case di ragazzi più sfortunati. Io, insegnando in una scuola privata, sono in un ambiente privilegiato da quel punto di vista, c’è più da lavorare sull’aspetto umano. Io più che dare compiti e correggerli non posso fare, anche perché non verranno dati voti in questo trimestre. Cerco di non posticipare la sveglia, cerco di tenere i soliti ritmi. Faccio lezioni online, poi studio per l’Università”.

Continua a leggere l’intervista a Ilaria Arrighetti su OA Sport.

Foto – Stefano Delfrate

SOSTIENI R1823 CON UNA DONAZIONE

R1823 è da sempre gratuito, basandosi sulla raccolta pubblicitaria che, però, è sempre più difficile, soprattutto in questo periodo storico dove il rischio che molte realtà editoriali chiudano è reale. Il crollo delle notizie sullo sport comporta un crollo delle visite ai siti d’informazione verticali e, di conseguenza, un crollo degli introiti pubblicitari.
Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il lavoro di R1823 sostenendo questo blog. Puoi lasciare una piccola donazione su Paypal (dona).

Rispondi