Italrugby: i giovani azzurri che guardano a Francia 2023

Lo stop forzato per l’emergenza Covid-19 ha fermato anche le nazionali di tutti gli sport. Una pausa per fare il punto sui giovani su cui puntare.

L’Italia del rugby è in pieno ricambio generazionale, con colonne storiche come Sergio Parisse, Leonardo Ghiraldini o Alessandro Zanni all’addio. E lo stop dello sport a causa del Coronavirus è il momento per dimenticare le difficoltà degli ultimi anni (zero vittorie nel Sei Nazioni dal 2016 a oggi) e guardare al futuro. Su OA Sport nelle ultime settimane ho fatto una carrellata di talenti emersi o emergenti che guardano ai Mondiali 2023. Eccoli.

Rugby, i giovani piloni dell’Italia. Da Riccioni a Zilocchi, ecco il futuro azzurro in prima linea

Rugby, i giovani tallonatori dell’Italia. Da Manfredi a Lucchesi, ecco il futuro azzurro

Rugby, i giovani italiani della seconda linea da seguire. Da Cannone a Zambonin, ecco i nomi caldi

Rugby, le giovani terze linee dell’Italia da seguire. Da Polledri a Cannone, ecco il futuro azzurro

Rugby, i giovani mediani di mischia dell’Italia. Da Casilio a Visentin, ecco su chi scommettere

Rugby, i giovani mediani di apertura italiani da seguire: da Garbisi a Rizzi, ecco il futuro

Rugby, i giovani trequarti dell’Italia. Da Minozzi a Mori, ecco il futuro azzurro

SOSTIENI R1823 CON UNA DONAZIONE

R1823 è da sempre gratuito, basandosi sulla raccolta pubblicitaria che, però, è sempre più difficile, soprattutto in questo periodo storico dove il rischio che molte realtà editoriali chiudano è reale.
Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il lavoro di R1823 sostenendo questo blog. Puoi lasciare una piccola donazione su Paypal (dona).

Un commento su “Italrugby: i giovani azzurri che guardano a Francia 2023

  1. Tra i mediani di mischia però manca Varney. Sperando ovviamente che il ragazzo scelga l’azzurro, ma al momento è il più forte sulla piazza (IMO) degli U23, e per distacco.
    In prima linea vorrei capire anche se Alongi e Nocera troveranno spazi “da grandi”, altri due con grandi numeri (@Duccio, mi pare tu abbia scritto che Riccioni è un sinistro)

    Vado un attimo fuori tema, in termini di allenatori si sa niente? Io le voci insistenti che vogliono Troncon in nazionale, Roselli a Parma e Brunello all’U20 non le vedo confermate (e sulla prima mi cascano un po’ le braccia, no offense). Immagino non sia il miglior momento, ma prima o poi si dovrà ripartire, lo facciamo fare a Smith da solo?

Rispondi