Grandi campioni: Dan Carter, il futuro è a New York?

L’ex apertura degli All Blacks ha lasciato il Giappone e si prospetta una fine carriera negli USA.

Dan Carter ha detto addio ai giapponesi del Kobe Steelers, ma non ha intenzione di appendere le scarpine al chiodo. A 38 anni la leggendaria apertura degli All Blacks sembra pronto a una nuova avventura. Questa volta negli USA, a New York, nella Major League Rugby.

Daniel William “Dan” Carter è nato a Christchurch il 5 marzo 1982 e la sua carriera in Nuova Zelanda è stata tutta nel club della sua città, il Canterbury, e nella franchigia dei Crusaders. In carriera ha indossato anche le maglie del Perpignan, del Racing 92 e, ora, dei Kobe Steelers. Carter ha esordito con gli All Blacks nel 2003 contro il Galles a Hamilton, segnando 20 punti. I primi di ben 1.598 punti messi a segno in 112 partite con la Nuova Zelanda, con cui ha conquistato due Coppe del Mondo, nove Tri Nations/Rugby Championship e ha battuto i British & Irish Lions nella serie del 2005.

Foto – Instagram/Dan_Carter

SOSTIENI R1823 CON UNA DONAZIONE

R1823 è da sempre gratuito, basandosi sulla raccolta pubblicitaria che, però, è sempre più difficile, soprattutto in questo periodo storico dove il rischio che molte realtà editoriali chiudano è reale.
Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il lavoro di R1823 sostenendo questo blog. Puoi lasciare una piccola donazione su Paypal (dona).

Rispondi