Inghilterra: Premiership sospesa “a tempo indeterminato”

Oltremanica non vogliono chiudere già ora la porta a un possibile finale di stagione, ma per ora si ferma tutto.

La volontà è di finire il campionato in maniera regolare, ma di farlo solo “quando le condizioni di sicurezza saranno totali”. Nel frattempo, però, la Premiership, il massimo campionato inglese di rugby, si ferma “a tempo indeterminato”. Il tutto considerando che l’attuale crisi sanitaria si è trasformata – e si trasformerà sempre più – in una crisi economica che durerà anni e che coinvolge anche il mondo dello sport.

“Dobbiamo riconoscere che quando la pandemia sarà finalmente finita ci sarà ancora la sfida economica da affrontare per molti anni a venire. I mercati e le imprese su cui si basa la vita delle persone non sono immuni da questo virus – dice il chief executive Darren Childs –. Le persone devono sapere che stiamo lavorando con gli esperti governativi e medici per tornare prontamente, non appena sapremo che è sicuro farlo. Pertanto, siamo tutti impegnati a trovare un modo di giocare, purché possiamo farlo in modo sicuro e con il benessere di giocatori, staff e fan al centro di ogni decisione”.

SOSTIENI R1823 CON UNA DONAZIONE

R1823 è da sempre gratuito, basandosi sulla raccolta pubblicitaria che, però, è sempre più difficile, soprattutto in questo periodo storico dove il rischio che molte realtà editoriali chiudano è reale.
Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il lavoro di R1823 sostenendo questo blog. Puoi lasciare una piccola donazione su Paypal (dona).

Rispondi