Coronavirus: Fiji, due “nazionali” arrestati per essere evasi dall’isolamento

Il governo figiano ha annunciato che due giocatori internazionali sono stati arrestati per non aver rispettato il confinamento per l’emergenza Covid-19.

Due rugbisti figiani, le cui generalità non sono state rese note, sono stati fermati dalla polizia del Paese pacifico per aver infranto le regole sull’isolamento per contenere l’emergenza Covid-19. I due, che secondo la stampa locale sarebbero giocatori internazionali della nazionale di rugby 7s, avrebbero eluso la quarantena, con uno dei due che è addirittura evaso dall’ospedale dove era stato messo in quarantena al suo ritorno da Singapore.

Un gesto che non solo rischia di costare caro da un punto di vista penale, ma anche sportivo, con la Federazione figiana che ha annunciato che verranno prese “adeguate misure disciplinari contro questi giocatori professionisti di rugby e riferirà il loro comportamento estremamente irresponsabile ai loro club e alla federazione internazionale, World Rugby“.

SOSTIENI R1823 CON UNA DONAZIONE

R1823 è da sempre gratuito, basandosi sulla raccolta pubblicitaria che, però, è sempre più difficile, soprattutto in questo periodo storico. Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il lavoro di R1823 sostenendo questo blog. Puoi lasciare una piccola donazione su Paypal (dona).

Rispondi