Sudafrica: du Toit ha rischiato di perdere la gamba

Il giocatore, eletto miglior rugbista del 2019 al mondo, ha rischiato grosso dopo un infortunio un mese fa.

Ha rischiato grosso Pieter-Steph du Toit, miglior giocatore al mondo nel 2019 e campione del mondo con gli Springboks in Giappone. La terza linea degli Stormers, infatti, si è infortunato il mese scorso nel match di Super Rugby contro i Blues e solo il pronto intervento dello staff medico ha evitato che il giocatore rischiasse addirittura l’amputazione della gamba.

Du Toit, infatti, era uscito dal campo a seguito di una dura botta all’arto che aveva provocato un esteso ematoma. Nulla di grave e pericoloso, di norma, ma in questo caso l’ematoma si è velocemente trasformato in una sindrome compartimentale acuta, come ha spiegato alla stampa il medico degli Stormers Jason Suter.

15 minuti dopo la sua uscita dal campo e le prime cure, ci siamo resi conto che c’era il rischio per du Toit di avere un’evoluzione pericolosa dell’infortunio. È stato portato direttamente al Vincent Pallotti Hospital dove c’era un chirurgo vascolare in attesa ed è stato subito operato – ha detto Suter –. È una situazione medica molto insolita, molto rara, e hanno dovuto tagliare il muscolo per scaricare la pressione”. Il medico ha poi evidenziato come questa complicanza può determinare la perdita dell’arto e, se non trattata, condurre il paziente al decesso.

Foto – Instagram/pieterstephdutoit

SOSTIENI R1823 CON UNA DONAZIONE

R1823 è da sempre gratuito, basandosi sulla raccolta pubblicitaria che, però, è sempre più difficile, soprattutto in questo periodo storico. Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il lavoro di R1823 sostenendo questo blog. Puoi lasciare una piccola donazione su Paypal (dona).

Rispondi