6 Nazioni 2020: Inghilterra, ora la favorita sei tu

Con un turno da giocare, ma i due match dell’Italia da recuperare, i britannici sembrano in pole per il successo finale. Ma occhio all’Irlanda.

La sconfitta, un po’ a sorpresa e sicuramente per proprio demerito, della Francia ieri a Edimburgo ha rivoluzionato la corsa al titolo 2020 del Guinness Sei Nazioni. Niente Grande Slam per i Bleus, ma soprattutto una situazione complicata per i ragazzi di Galthié, che non sono più i favoriti d’obbligo per la vittoria finale.

Francia e Inghilterra, infatti, ora sono appaiate al primo posto con 13 punti in classifica. La Scozia segue a 10 punti, con l’Irlanda a 9. Virtualmente la corsa è tra loro, ma oggettivamente la Scozia potrebbe vincere solo se succedessero una serie di risultati più che clamorosi. Nell’ultimo turno la Scozia andrà a Cardiff a giocare con il Galles, mentre sarà scontro diretto tra Francia e Irlanda. L’Inghilterra, invece, non giocherà il match con l’Italia. Quali sono gli scenari possibili?

Scozia e Francia vincono. La Scozia sale a 14/15 punti, mentre la Francia va a 17/18 punti, con l’Inghilterra ferma a 13 e l’Irlanda al massimo che sale a 11. Irlanda e Scozia fuori dai giochi, mentre l’Inghilterra vincendo con l’Italia potrebbe superare la Francia (se va a 17) o affiancarla (se vince senza bonus o se la Francia va a 18). A quel punto varrebbe la differenza punti, attualmente a favore degli inglesi con un +2. Quindi gli inglesi diventano campioni se conquistano il bonus e la Francia no, o se ottengono gli stessi punti della Francia, con uno scarto con l’Italia al massimo inferiore di 1 rispetto alla Francia con l’Irlanda.

Scozia e Irlanda vincono. La Scozia sale a 14/15 punti, l’Irlanda sale a 13/14 punti, la Francia resta a 13, o sale a 14/15, l’Inghilterra resta a 13. Virtualmente potrebbero essere in corsa tutte e quattro (se la Francia conquistasse almeno un punto di bonus), ma realisticamente sarebbe corsa a due tra Inghilterra e Irlanda, con il potenziale bonus per gli irlandesi a Parigi che diventerebbe decisivo, così come lo scarto di punti nelle due sfide da recuperare con l’Italia.

Vince il Galles. Valgono gli stessi identici discorsi dei due paragrafi precedenti, con la sola differenza che la Scozia sarebbe fuori dai giochi in ogni caso. Calcoli che danno per scontato, ahimé, il doppio ko per l’Italia nei recuperi. Azzurri che, però, con un colpaccio diventerebbero il vero e proprio ago della bilancia del torneo (ma anche perdendo, guardando a bonus e differenze punti).

Foto – Facebook/SixNations

Rispondi