Pro 14: tante sfide playoff mentre le italiane guardano

Si disputa tra oggi e domenica la tredicesima giornata della lega celtica, con Zebre e Treviso fermate dalle ordinanze sul coronavirus.

Si disputano solo cinque match di Guiness Pro 14, con le sfide Zebre-Ospreys e Treviso-Ulster rinviate a causa del Coronavirus. Due sfide da non perdere oggi, con il Leinster che vuole continuare a correre, ma ospita dei Warriors che non vogliono perdere la zona playoff. Poi l’altra leader di conference, Edimburgo, ospita dei Cardiff Blues chiamati a bissare il successo contro Treviso lo scorso weekend per restare attaccati alla zona calda.

Sabato, invece, occhi puntati sullo scontro diretto per il secondo posto nella conference B tra il Munster e gli Scarlets. Chiudono la giornata Newport-Cheetahs e Kings-Connacht, con le due squadre ospiti che cercheranno punti d’oro in chiave playoff.

PRO 14 – TREDICESIMA GIORNATA

Leinster – Glasgow
Edimburgo – Cardiff
Munster – Scarlets
Newport – Cheetahs
Southern Kings – Connacht
Zebre – Ospreys rinv.
Treviso – Ulster rinv

PRO 14 – CLASSIFICHE

Conference A: Leinster 56; Ulster 41; Glasgow 34; Cheetahs 31; Newport 18; Zebre 14; Ospreys 13
Conference B: Edimburgo 43; Munster 40; Scarlets 37; Connacht 30; Cardiff 29; Treviso 24; Kings 8

Foto – Instagram/Leinster

2 commenti su “Pro 14: tante sfide playoff mentre le italiane guardano

  1. Visto il calendario e grazie alla partita persa all’Independent con i Knights, per Munster un 5-0 è l’ultimo treno. Ma per arrivare secondi e non rischiare troppo di star fuori. Si ringrazia sentitamente JVG per la geniale gestione della rosa tra campionato e coppa, e ci si complimenta per i risultati. Ossequi e saluti alla signora.

  2. Munster: Mike Haley; Calvin Nash, Chris Farrell, Dan Goggin, Darren Sweetnam; JJ Hanrahan, Craig Casey; James Cronin, Kevin O’Byrne, Stephen Archer; Fineen Wycherley, Billy Holland (C); Arno Botha, Chris Cloete, Jack O’Sullivan.
    Replacements: Diarmuid Barron, Jeremy Loughman, John Ryan, Gavin Coombes, John Hodnett, Nick McCarthy, Rory Scannell, Tommy O’Donnell.

Rispondi