Italia: Giamba Venditti riparte da casa…

L’ex ala azzurra, che aveva detto addio al rugby giocato poche settimane fa, ha scelto la sua Avezzano per continuare la sua carriera.

Aveva detto basta, per tanti – troppi – motivi. Giamba Venditti, ala dell’Italia, aveva rescisso il contratto che lo legava alle Zebre e la sua carriera di rugbista sembrava giunta al termine. Ma l’amore per il campo e l’ovale è, spesso, più forte della ragione. E così, dopo aver detto di no a varie proposte dall’estero, ha deciso di tornare in campo. E di farlo a casa. Ad annunciarlo lo stesso giocatore su Facebook.

“Qualche mese fa ho detto basta con il rugby, volevo passare più tempo con la mia famiglia e e avevo detto che questo sport, il mio sport, vissuto in quel modo non era più la mia priorità. Dopo alcuni mesi fuori sono stato tentato di concludere il campionato con squadre straniere ma non ho sentito quella spinta sufficiente a farmi salire su un aereo e farmi tornare in campo…eppure quelle proposte avevano lasciato una traccia dentro di me!
Forse avevo ancora voglia di scrivere un ultimo pezzettino di storia con questa palla ovale che tanto mi ha dato.

Accettare una di quelle proposte era probabilmente la scelta più corretta da prendere, ma come sappiamo, non sempre le scelte più logiche sono quelle giuste. La vera moneta dello sport è emotiva e passionale, le nostre scelte più importanti hanno radici talmente profonde che a volte neanche noi le comprendiamo fino in fondo; e questo ragionamento mi ha fatto domandare: “che stemma vorrei vedere cucito sul mio petto?”

Ho quindi deciso di tornare a vestire la maglia della società che mi ha permesso di scoprire questo splendido mondo. La maglia della mia città, della terra in cui sono nato e in cui vivono i miei genitori e la mia famiglia.

Sono felice della scelta che ho fatto; era una cosa a cui avevo pensato già da tempo; tornare dove tutto è cominciato e poter dare qualcosa indietro alla società che mi ha accompagnato nei miei primi passi è un piccolo sogno che si realizza.

Stare a contatto con i ragazzi giovani e passare un po’ della mia esperienza è una responsabilità che sento molto vicina.
Sarà emozionante tornare nello stesso impianto dove mio padre quasi tutti i giorni mi accompagnava da bambino per gli allenamenti e le partite; rimettere finalmente una maglia giallo nera con l’orso sul petto, lo dico con il cuore…non ha prezzo”.

Un commento su “Italia: Giamba Venditti riparte da casa…

Rispondi