Rugby & Libri: Mud, Maul, Mascara, cioè raccontare il rugby femminile

È uscito da poco il libro dell’ex campionessa inglese Catherine Spencer che racconta la sua vita ovale.

Catherine Spencer è stata la capitana della squadra di rugby femminile inglese per tre anni. Ha segnato diciotto mete per l’Inghilterra, ha vinto sei degli otto Sei Nazioni cui ha preso parte e ha capitanato la sua squadra a tre titoli, una Coppa Europa, due vittorie ai tornei della Nations Cup e la finale della Coppa del Mondo disputata sul terreno di casa nel 2010, che ha portato il rugby femminile alla ribalta. Tutto ciò mantenendo un lavoro a tempo pieno, perché la ragazze, a differenza degli uomini, non venivano pagate (in Inghilterra le cose sono cambiate dal 2011, anno del ritiro della Spencer, in Italia purtroppo ancora no, ndr.).

Nata ad Ashford, nel Kent, il 25 maggio 1979, Catherine ha vestito le maglie di Worcester, Bristol e delle Aylesford Bulls Ladies, ha disputato 63 partite con l’Inghilterra, marcando 90 punti, indossando la maglia numero 8. Nel 2014 ha aperto “Inspiring Women”, un’agenzia che fornisce speaker, cioè oratori, per conferenze aziendali, eventi o motivazionali. Si tratta esclusivamente di speaker donne e “Inspiring Women” dona una parte del costo per una speaker a un’associazione di volontariato.

“Mud, Maul, Mascara” è uno sforzo per riconciliare presunti opposti, per mostrare la donna che sta dietro al proprio successo sportivo internazionale. Con onestà e dolore, raccontando le battaglie mentali che Catherine ha affrontato durante e dopo la sua carriera di atleta d’élite, è una lettura anche emozionale, divertente e stimolante: un libro per chiunque abbia mai avuto il sogno o il desiderio di provare un mascara davvero buono, a prova di fango. Questo è Mud, Maul, Mascara: How I Led My Country, and Lived to Tell the Tale, acquistabile per Kindle in versione inglese.

Rispondi