6 Nazioni Under 20: l’Italia dà spettacolo, ma cede alla Francia

I ragazzi di Roselli disputano un primo tempo perfetto, ma poi arriva la rimonta dei padroni di casa.

Uno splendido primo tempo non basta all’Italia U20 di Fabio Roselli per superare i due volte campioni del mondo di categoria della Francia nel secondo turno del 6 Nazioni giovanile al “Maurice David” di Aix-en-Provence.

Finisce 31-19 per i padroni di casa, che a tempo scaduto conquistano il punto di bonus dopo essere riusciti solo una manciata di secondi prima a superare Garbisi e compagni, protagonisti per oltre un’ora di gioco di un match di sostanza e qualità.

Decisiva, al settantesimo minuto, la splendida invenzione dell’apertura transalpina Debaes capace con un doppio cross-kick nel volgere di pochi secondi di sorprendere la difesa italiana mandando in meta il centro Dumortier per il sorpasso dei bleus dopo che l’Italia – che aveva controllato il campo per tutta la prima frazione di gioco – aveva subito l’iniziativa francese nella fase centrale della seconda frazione.

La meta finale di Guillard, per il 31-19 finale, dava i cinque punti alla squadra di casa negando agli Azzurrini un punto di bonus che la squadra di Roselli e Moretti aveva dimostrato di meritare, confermando per lunghi tratti la bella prestazione inaugurale di Colwyn Bay, terminata con la vittoria sul Galles.

Prossimo appuntamento il 21 febbraio, al Mirabello di Reggio Emilia, contro la Scozia.

Aix-en-Provence, Stade “Maurice David” – venerdì 7 febbraio 2020
Sei Nazioni U20, II giornata
Francia v Italia 31-19
Marcatori: p.t. 2’ m. Lai (0-5); 11’ m. Drudi tr. Garbisi (0-12); 22’ m. Tiberghien tr. Debaes (7-12); 29’ m. Varney tr. Garbisi (7-19); 37’ m. Farissier tr. Debaes (14-19); s.t. 25’ st. Debaes (17-19); 30’ m. Dumortier tr. Debaes (24-17); 40’ m. Guillard tr. Debaes (31-19)
Francia: Tiberghien; Dridi, Costosseque, Moefena (1’ st. Dumortier), Farissier; Dolhagaray (10’ pt. Debaes), Le Garrec (38’ st. Viallard); Joseph (cap), Le Corvec (23’ st. Witz), Bazin (38’ st. Guillard); Warion, Maravat; Ikahehegi (35’ st. Montagne), Cramont (35’ st. Zarantonello), Bordelai (9’ st. Lotrian)
all.Boher
Italia: Trulla; Lai (9’ st. Borin), Mori (29’ st. Albanese), Bertaccini, Mba; Garbisi (cap, 22’ st. Ferrarin), Varney; Cannone L., Andreani (24’ st. Meggiato), Maurizi; Zambonin, Favretto (18’ st. Panozzo); Neculai (2’ st. Hasa), Lucchesi (19’ st. Balelli), Drudi (1’ st. Michelini)
all. Roselli

2 commenti su “6 Nazioni Under 20: l’Italia dà spettacolo, ma cede alla Francia

  1. Questa è un Italia interessante sotto molti aspetti, ha ceduto per il calo del livello con le sostituzioni , e perchè non è riuscita a tenere per ottanta minuti il ritmo elevato della partita. Molti giocatori interessanti , la prima e seconda linea , Cannone,Vraley,Garbisi,Mori su tutti.

  2. Torneo interessante e che sembra molto bilanciato, ieri leggo sui media inglesi che la Scozia ha dato filo da torcere all’Inghilterra e che e’ stata un po’ sfortunata. Nella partita di Cork con noi senza dubbio avevano fatto vedere di essere la miglior U20 scozzese dai tempi di quella di Zander Fagerson (2015 mi pare ma vado un po’ a memoria e potrei sbagliarmi di un anno).
    Ieri noi abbiamo avuto ragione di un galles veramente deludente nel primo tempo (mai visto un Galles U20 cosi’ povero di idee) am che nel secondo tempo ha quasi riaperto la partita. Da capire quanto dopo aver fatto il putno bonus nei primi 40 minuti l’Irlanda si sia forse un po’ assopita. Noi siamo una buona squadra, d’altra parte abbiamo diversi ritorni dall’anno scorso. Ahern sta diventando veramente dominante in seconde, le terze non sono forti come l’anno scorso comunque buone (McCann c’era anche la scorsa stagione, Hernan ha talento ma sembra un po’ leggero) . Buona la mediana, ottimo Smith all’ala e molto buono McNMulty estremo. Sui centri ad oggi siamo un po’ sotto le aspettative.
    Italia che chi l’ha vista (e di cui mi fido) mi dice molto molto buona.
    Inghilterra e Francia da capire che annata abbiano anche loro, gli inglesi sempre chi li ha visti mi dice che non sembrano forti come altri anni.

Rispondi