6 Nazioni femminile: Francia troppo forte per l’Italia

Si è conclusa a Limoges la sfida tra le azzurre di Di Giandomenico e le transalpine. Ecco come è andata.

Parte subito fortissimo la squadra di casa, con le azzurre in grande sofferenza in difesa e dopo tre minuti si salva l’Italia tenendo alte le transalpine sulla linea di meta. E al 5′ arriva la meta della Francia con Audrey Forlani che si tuffa tra i pali. Buona azione azzurra alla ripresa del gioco e Beatrice Rigoni trova una bella touche nei 22 avversari, ma con rimessa transalpina. Ma è la Francia a risalire il campo e un fallo azzurro manda Jessy Tremouliere sulla piazzola dalla distanza e 10-0 al 12′. E’ un primo tempo durissimo per le azzurre, che cedono nuovamente al 16′ quando va in meta Cyrielle Banet.

Azzurre che provano a giocare palla in mano, creano qualche buona giocata al largo, ma per due volte l’Italia perde il controllo del pallone e nulla di fatto. Al 26′, però, un fallo transalpino manda Michela Sillari sulla piazzola e primi punti per le azzurre. Ancora un avanti ferma le azzurre, ma è un’Italia in crescita in questa seconda parte del primo tempo. E la squadra di Di Giandomenico paga amaramente l’ennesimo pallone perso, con il contrattacco delle francesi che sorprende Vittoria Ostuni Minuzzi e Banet fa un coast to coast che vale la terza meta delle padrone di casa e punteggio che va sul 24-3. Un colpo che le azzurre sentono e la Francia torna a spingere pericolosamente in attacco. Transalpine che vogliono il bonus primo del riposo e che trovano troppi spazi al largo, dove l’Italia fatica a difendere. A tempo ampiamente scaduto Sara Barattin intercetta un pallone d’oro mentre la Francia cerca la quarta meta e con una corsa infinita va a schiaccare per la prima meta azzurra che fissa il punteggio al riposo sul 24-10.

Meta del bonus che la Francia conquista nei primi minuti della ripresa sfruttando la superiorità in maul. E’ una sofferenza per le azzurre, con la Francia che continua a spingere in attacco. Azzurre che provano a trovare qualche accelerazione, ma sono le padrone di casa a fare la partita, anche se non arrivano più mete in questa prima parte del tempo. Si entra nell’ultimo quarto con il match ormai deciso a Limoges, con le azzurre che non riescono a rendersi pericolose nonostante il possesso aumenti per l’Italia. Al 76′ viene tenuta alta l’attaccante francese, con Di Giandomenico che ha dato spazio a tutta la panchina. Mischia francese dominante e l’arbitro chiama il TMO che penalizza Sofia Stefan, con meta di punizionee giallo per l’azzurra. E a tempo scaduto arriva ancora una meta, questa volta con Sansus e punteggio molto pesante per l’Italia, che però deve pensare alle prossime sfide con Scozia e Irlanda.

FRANCIA – ITALIA 45-10

Sabato 8 febbraio, ore 21.00 – Stade Beaublanc, Limoges
Francia: 15 Jessy Tremouliere, 14 Cyrielle Banet, 13, Nassira Jonde, 12 Morgane Peyronnet, 11 Marine Menager, 10 Pauline Bourdon, 9 Laure Sansus; 8 Romane Menager, 7 Julie Annery, 6 Celin Ferer, 5 Audrey Forlani, 4 Safi N’Diaye, 3 Clara Joyeux, 2 Caroline Thomas, 1 Maylis Traore
In panchina: 16 Lise Arricastre, 17 Agathe Sochat, 18 Annaelle Deshaye, 19 Madoussou Fall, 20 Gaelle Hermet, 21 Camille Boudaud, 22 Marie-Aurelie Castel, 23 Caroline Boujard
Italia: 15 Vittoria Ostuni Minuzzi; 14 Maria Magatti, 13 Michela Sillari, 12 Beatrice Capomaggi, 11 Sofia Stefan; 10 Beatrice Rigoni 9 Sara Barattin; 8 Elisa Giordano, 7 Giada Franco, 6 Ilaria Arrighetti, 5 Valeria Fedrighi, 4 Valentina Ruzza, 3 Lucia Gai, 2 Melissa Bettoni, 1 Silvia Turani
In panchina: 16 Giulia Cerato, 17 Michela Merlo, 18 Sara Tounesi, 19 Giordana Duca, 20 Lucia Cammarano, 21 Francesca Sgorbini, 22 Laura Paganini, 23 Benedetta Mancini
Marcatrici: 5′ m. Forlani tr. Tremouliere, 12′ tr. Tremouliere, 16′ m. Banet tr. Tremouliere. 27′ cp. Sillari, 32′ m. Banet tr. Tremouliere, 40′ m. Barattin tr. Sillari, 43′ m. Francia tr. Tremouliere, 77′ m.t. Francia, 80′ m. Sansus tr. Castel
Cartellini gialli: 78′ Stefan

Rispondi