6 Nazioni: dal 2024 arriva il Sudafrica?

Secondo la stampa britannica i campioni del Mondo sono pronti a entrare dopo la RWC in Francia. E nel 2024 scade il contratto dell’Italia…

Dopo il Pro 14, il Sei Nazioni. Era, forse, già scritto visto che i due tornei sono strettamente collegati anche a livello dirigenziale, ma ora le voci si fanno sempre più insistenti. Il Sudafrica lascerà la Rugby Championship ed entrerà nello storico torneo europeo. Dal 2024, dopo la Coppa del Mondo in Francia.

Così scrive il Daily Mail, ma viene ripreso anche dalla stampa sudafricana. Qualcosa che appare più di una boutade, proprio visti i rapporti sempre più stretti tra il Sudafrica e l’Europa. Questione, principalmente, di fuso orario, ma anche di interessi economici e di marketing. Insomma, gli Springboks diventeranno “europei” ed entreranno, salvo sorprese, nel Sei Nazioni nel 2024. Non una data a caso.

Il 2024, infatti, è anche la data in cui scade il contratto che lega il 6 Nazioni all’Italia. Poi si dovrà ricontrattare e decidere se continuare a tenere gli azzurri nel torneo o meno. Il Daily Mail strizza l’occhio al Belpaese e sottolinea come l’ingresso del Sudafrica allargherebbe a 7 i Paesi partecipanti, senza mettere in discussione la presenza azzurra. Ma di certezze, qui, ce ne sono davvero poche.

I risultati in campo non parlano a favore dell’Italia, la difficoltà a crescere di questi anni è evidente e in molti si stanno spazientendo in Gran Bretagna. Anche economicamente si fatica a vedere quel plus incredibile che ci si era aspettati quando si fecero entrare gli azzurri nell’élite mondiale. I flop sportivi hanno allontanato l’interesse mediatico, la stampa parla poco (e spesso male) del rugby e i broadcaster nell’ultimo decennio hanno fatto aste al ribasso per acquisire i diritti del Sei Nazioni in Italia.

Il Sudafrica dà garanzie sportive, sono campioni del mondo in carica, e garanzie economiche decisamente superiori all’Italia. E il 2024 non è così lontano. La Fir ha poco tempo per cambiare marcia e rotta e dimostrare che un 7 Nazioni (che implica intasare il calendario internazionale e obbligare a un turno di riposo ogni squadra) sia meglio di un 6 Nazioni senza l’Italia.

3 commenti su “6 Nazioni: dal 2024 arriva il Sudafrica?

  1. Mi auguro che questa sia solo una boutade. In ogni caso, solo il fatto che la notizia circoli, dimostra fino a che punto la nostra dirigenza federale abbia peccato di pressappochismo be mancanza di lungimiranza, in più di vent’anni.
    Viva sempre l’italrugby.

  2. Mah, per me se entrano, entrano per fare i sesti, non i settimi.
    Poi non so se è per mettere un po’ di pepe al culo (pardon per il francesismo) alla Fir, ma credo avrà poco effetto. La Fir ha dimostrato di preferire fare cose a caso (o non farle) e i club che dovrebbero spingere il movimento son troppo divisi su tutto che l’immobilismo diventa la naturale conseguenza.
    Vediamo se sarà vero, ma per me la strada è quella. Purtroppo in 20 non dico dovessimo vincere un 6N, ma almeno dimostrare di poter competere per qualcosa più dello 0 in classifica era doveroso.

  3. ecco quello che scrivevo l’altro giorno! quando si leggono articoli su retrocessioni eccetera si vada oktre il georgia no che commercialmente e sportivamente non vale l’italia e si inquadri il problema del disagio crescente verso l’italia e che magari un giorno uno sportivamente e commercialmente meglio salta fuori!

    Questo al di la’ che questa sia una boutade o meno

Rispondi