6 Nazioni 2020: Francia, mediana e breakdown i punti di forza

Analizziamo la prossima avversaria dell’Italia dopo la bella vittoria ottenuta a Parigi contro l’Inghilterra.

Il Guinness Sei Nazioni 2020 dell’Italia ripartirà domenica prossima, con fischio d’inizio alle ore 16.00, da Parigi, dove gli azzurri sfideranno la Francia di Fabien Galthié. Un appuntamento cui le due squadre arriveranno con sensazioni e umori ben diversi dopo il pesante ko subito dall’Italia in Galles e la vittoria a sorpresa dei Bleus contro la favorita Inghilterra. E la Francia vista allo Stade de France domenica scorsa ha mostrato un carattere inaspettato per un gruppo giovane con un nuovo ct.

La mano di Fabien Galthié, però, si è subito vista e i Bleus hanno finalmente saputo tornare a un gioco spettacolare ma concreto e fin da subito hanno messo in difficoltà l’Inghilterra. Il primo punto da cui si deve partire – ma il cui merito va dato anche a Brunel – è la fiducia a una mediana giovanissima, quella formata da Antoine Dupont e Romain Ntamack. Classe ’96 il primo e ’99 il secondo, dopo anni la Francia sembra aver trovato una mediana che dà garanzie e sa muovere il pallone. Continua a leggere su OA Sport.

Foto – Instagram/francerugby

Rispondi