6 Nazioni 2020: Galles-Italia, parte l’era Smith

Appuntamento questo pomeriggio alle 15.15, con diretta su Dmax, per il match d’esordio degli azzurri nel Guinness Sei Nazioni.

Il Guinness Sei Nazioni 2020 dell’Italia inizia a Cardiff, al Principality Stadium, questo pomeriggio contro il Galles. Con fischio d’inizio alle 15.15, e diretta tv su Dmax, sarà la prima partita degli azzurri con Franco Smith alla guida della squadra. Dopo l’era O’Shea è il momento del tecnico sudafricano che in questo torneo dovrà guadagnarsi la conferma come head coach, dopo essere stato nominato ct ad interim per il Sei Nazioni.

Una sfida sulla carta impossibile per l’Italia, con il Galles che è il campione in carica e vincitore del Grande Slam un anno fa, mentre gli azzurri rincorrono un successo nel torneo dal 2015. Insomma, un Davide contro Golia, ma rispetto a un anno fa entrambe le formazioni hanno cambiato tecnico, rinnovandosi anche in maniera interessante nella rosa. E le scelte fatte da Wayne Pivac e Franco Smith fanno immaginare una sfida molto fisica tra gli avanti, mentre l’Italia punta su velocità e fantasia nella trequarti, con un probabile gioco al piede tattico per tenere il Galles lontano dall’area di meta. Continua a leggere su OA Sport.

GALLES – ITALIA

Sabato 1 febbraio, ore 15.15 – Principality Stadium, Cardiff
Galles: 15 Leigh Halfpenny, 14 Johnny McNicholl, 13 George North, 12 Hadleigh Parkes, 11 Josh Adams, 10 Dan Biggar, 9 Tomos Williams, 8 Taulupe Faletau, 7 Justin Tipuric, 6 Aaron Wainwright, 5 Alun Wyn Jones, 4 Jake Ball, 3 Dillon Lewis, 2 Ken Owens, 1 Wyn Jones
In panchina: 16 Ryan Elias, 17 Rob Evans, 18 Leon Brown, 19 Cory Hill, 20 Ross Moriarty, 21 Rhys Webb, 22 Jarrod Evans, 23 Nick Tompkins
Italia: 15 Matteo Minozzi, 14 Leonardo Sarto, 13 Luca Morisi, 12 Carlo Canna, 11 Mattia Bellini, 10 Tommaso Allan, 9 Callum Braley, 8 Abraham Steyn, 7 Jake Polledri, 6 Sebastian Negri, 5 Niccolò Cannone, 4 Alessandro Zanni, 3 Giosué Zilocchi, 2 Luca Bigi, 1 Andrea Lovotti
In panchina: 16 Federico Zani, 17 Danilo Fischetti, 18 Marco Riccioni, 19 Dean Budd, 20 Marco Lazzaroni, 21 Giovanni Licata, 22 Guglielmo Palazzani, 23 Jayden Hayward
Arbitro: Luke Pearce

Rispondi