6 Nazioni 2020: Scozia, rinascere dopo il flop mondiale

La squadra di Greg Townsend è uscita con le ossa rotte da Giappone 2019 e il Guinness Sei Nazioni è il torneo della redenzione. Con molte incognite.

Inizia in salita, con una difficile trasferta a Dublino, il Guinness Sei Nazioni 2020 della Scozia di Greg Townsend. E il tecnico scozzese sa di essere sotto esame dopo una Coppa del Mondo che definire fallimentare è dir poco in Giappone. Inserita nel girone con Irlanda e Giappone, infatti, la Scozia ha perso all’esordio 27-3 con gli irlandesi, per poi capitolare 28-21 contro i padroni di casa. E poco contano – almeno a quelle latitudini, dove non ci si aggrappa agli specchi – le vittorie nette con Samoa e Russia, quello in Giappone è stato un Mondiale più che deludente. Continua a leggere su OA Sport.

Foto – Facebook/scottishrugby

Rispondi