6 Nazioni 2020: Scozia, Finn Russell cacciato dal ritiro

Il mediano d’apertura salterà (almeno) la sfida con l’Irlanda. Problemi disciplinari, recita il comunicato, ma potrebbe essere una frattura insanabile con Townsend il motivo.

Finn Russell non ci sarà nel match d’apertura del Guinness Sei Nazioni della Scozia contro l’Irlanda. Il numero 10 del Racing è stato allontanato dal ritiro scozzese per “motivi disciplinari”, anche se la SRU non spiega più nel dettaglio. Ma secondo i media britannici la causa sarebbe una ormai lunga crisi tra il giocatore e il ct.

Un anno fa, dopo l’incredibile pareggio per 38-38 contro l’Inghilterra, Russell ai microfoni della stampa aveva di fatto incolpato Greg Townsend per il pessimo primo tempo dei suoi. La tattica al piede scelta dal ct sarebbe stata fallimentare secondo l’apertura scozzese, che ha sottolineato come nella ripresa, invece, “siamo scesi in campo senza nulla da perdere, abbiamo giocato dell’ottimo rugby scozzese e segnato delle belle mete”, compiendo una storica rimonta. Alla faccia degli schemi di Townsend, sembra aggiungere senza dirlo Russell.

Foto – Instagram/finnrussell92

Un commento su “6 Nazioni 2020: Scozia, Finn Russell cacciato dal ritiro

  1. Be un colpo per la Scozia, non c’è che dire. Hastings ha talento ma non è Russell. Diciamo che la Scozia per me perde un buon terzo del suo potenziale offensivo. Certo, quando Russell è in forma.

Rispondi