6 Nazioni 2020: Irlanda, ecco i convocati con Sexton capitano

Il nuovo coach Andy Farrell ha annunciato i giocatori in vista del Guinness Sei Nazioni che inizierà tra due settimane.

Sarà Jonathan Sexton a prendere il posto di Rory Best come capitano dell’Irlanda. Andy Farrell ha scelto l’apertura del Leinster come proprio leader in una squadra che vede cinque esordienti al via. Sono Ronan Kelleher, Caelan Doris, Max Deegan, Billy Burns e Tom O’Toole.

IRLANDA – convocati

Avanti: Max Deegan, Caelan Doris, Ultan Dillane, Tadhg Furlong, Cian Healy, Dave Heffernan, Iain Henderson, Rob Herring, Ronan Kelleher, Dave Kilcoyne, Jack McGrath, Jack O’Donoghue, Peter O’Mahony, Tom O’Toole, Andrew Porter, James Ryan, CJ Stander, Devin Toner, Josh van der Flier
Trequarti: Will Addison, Bundee Aki, Billy Burns, Ross Byrne, Andrew Conway, John Cooney, Keith Earls, Chris Farrell, Robbie Henshaw, Dave Kearney, Jordan Larmour, Luke McGrath, Conor Murray, Garry Ringrose, Jonathan Sexton (c), Jacob Stockdale

8 commenti su “6 Nazioni 2020: Irlanda, ecco i convocati con Sexton capitano

  1. Non so che ne pensa Stefo, ma come mai non c’è McCloskey? Con Henderson, Coetzee e Cooney il migliore della formazione di Belfast (IMO) per ora. Ok che hai Aki, però l’Ulsterman mi sembra in gran forma.
    Manca anche la coppia di fratelli Scannel (ma porta Heffernan a tallonatore, dove manca anche Cronin, bocciatura definitiva?).
    Seconda di discontinuità rispetto al mondiale, con Dillane e Toner (e Ryan che non mi sembra al 100%).
    In mediana ci sta non rinunciare a Sexton (anche solo per l’assenza di Carbery, come esperienza a leadership probabilmente qualcun altro lo trovava, ma ci sta, cosi Jonny potrà parlare agli arbitri più liberamente 🙂 ). Vedremo le scelte a 9. Cooney è il più in forma, ma a Belfast la squadra è cucita su di lui, qui credo sarà un tantino diverso.
    Comunque la rigiri, assenze che ci sono (Scannel&Scannel, Ruddock, Murphy, Kearney Sr, Mike Haley, Kleyn, con Moore e Carbery infortunati, Leavy è ancora fuori?), profondità a gogo.
    Curioso di vedere come la plasmerà Farrell.
    Mi vengo a vedere l’Italia all’AVIVA alla penultima, speriamo in un’asfaltata gentile a inizio marzo.

    1. La logica su McCloskey probabilmente e’ che Aki-Henshaw sono i primi centri, Ringrose secondo centro e si reputa Farrell possa giocare entrambi i ruoli. Boh….a e Farrell da secondo centro piace zero, e nel caso conterei Henshaw primo e secondo centro per dar spazio a a McCloskey.

      Leavy si parla di post 6N….sarebbe un miracolo

      1. Sui centri sono d’accordo con te (posto che a me i centri “di sfondamento” piacciono relativamente, ma alla fine Aki e Henshaw garantiscono difesa e con quel fenomeno a 13 va bene tutto).
        Son curioso di vedere quante ne giocherà Sexton. Cosi a naso avrei detto solo le due Galles a Dublino e quella di Twickenham ma vedremo.

        1. Ci son diverse scelte interessanti:

          Tallonatore: presumo Herring al momento sia preferito (e sta giocando benissimo) tenendo da conto che Kelleher e’ fuori da 5-6 settimane per infortunio, ma la chiamata di Heffernan mostra che Farrell tiene molto d’occhio la forma e non escluderei una scelta a sorpresa qua. Kelleher dovra’ probabilmente confermare la forma in allenamento e guardando al futuro dovrebbe puntare su di lui.

          Seconde: Toner torna sull’onda di un’ottima forma ma penso anche per aiutare sui lineouts calcolando l’inesperienza internazionale dei 3 tallinatori. Possibile Ryan reduce da infortunio resti fuori inizialmente ma poi?

          Terze: la scelta ad 8 e’ tutta aperta: CJ lo si conosce, un gran lavoratore ma a me non ha mai fatto impazzire: prende palla e va subito a cercare di sfondare, mai un passaggio o un offload o qualcosa di diverso. Deegan e’ il piu’ rapido e quello forse con handling skills e visione di gioco piu’ matura se si vuole provare ad avere degli acanti piu’ dinamici che riescano a giocare anche al largo. Doris e’ nel mezzo, potenzialmente il piu’ completo ma quello anche piu’ acerbo. Io leggo solo lodi per lui e non nego che stia giocando bene, ma ogni aprtita fa 2-3 scelte del cavolo per inesperienza. Tutto tenendo da conto che Deegan e’ stato testato da 7 nel Leinster e CJ e Doris potrebbero girare a 6 volendo.

          MM: gia’ detto sotto, Cooney gioca benissimo ma in una squadra in cui e’ lui a comandare, Sexton e’ li’ ed e’ capitano quindi giochera’…temo (spero di sbagliarmi) che rivedremo Murray che continua a non essere in gran forma per me.

          la cosa interessante e’ vedere Harry Byrne gia’ inserito nel giro come development player, e chissa’ io ho come la sensazione che Carbery potrebbe di nuovo venir spostato ad estremo come ai tempi del Leinster e di quando Jackson era il vice Sexton.

          1. Carbery estremo a fare un Madigan 2..? 🙂
            In terza ne han lasciati fuori un paio che non mi sarei aspettato, ma ammetto che non sto seguendo cosi tanto le irlandesi da fare confronti JOD-Deegan-Doris invece di Murphy o Ruddock (ma qualcuno lo dovevi lasciar fuori). Intanto il ragazzino Doris mi sa parte titolare da 8 contro Treviso.
            MI han sorpreso più le scelte a tallonatore e ai centri appunto.
            Poi su Sexton sai mai che provi a vedere come gira con Cooney. Son d’accordo che Murray non è quello che ci eravamo abituati a vedere (e a Munster si vede parecchio), e infatti contro l’Italia potrebbe usarla o per dar minuti alla coppia storica (sai mai che si ritrovino), o appunto per provare qualcosa di nuovo.
            H. Byrne tempo 1 anno e per me toglie posto a Ross a Dublino, tempo un altro anno e pure in nazionale.

            1. Carbery ha giocato benissimo da estremo una stagione intera a dublino con byrne/sexton aperture. ragione dello spostamento altrove era proprio che cullen-lancaster li’ lo vedevano e non a torto.
              Carbery a scuola a blackrock anche giocava estremo.

            2. Tallonatori mi aspettavo herring e kelleher, credevo piu’ scannell di heffernan. Cronin ha 33 anni ed ormai non e’ la prima scelta neanche al Leinster dove tra le altre cose in Accademia c’e’ Sheehan che promette di giocarsela con Kelleher. Mi sa che se Sheehan ha la chance e se la gioca bene Cronin possa andarsene.

              In terza, tante scelte…se Penny (che e’ un nuovo VdF) e Connors stentano a prendersi una maglia da titolare a dublino figurarsi il resto. Certo il ruolo dove ha dato una bella ringiovanita, ma mi sa sara’ quello dove potremmo vedere piu’ ricambi. Interessante qua vedere se rischia la gioventu’ o schierera’ un POM al momento non al top per l’esperienza.

  2. Ripost sperando Duccio non lo prenda per spam 🙂

    Piloni: Healy, Porter, Furlong, Killer, McGrath, O’Toole: manca moore per infortiunio, peccato era in ottima forma. O’Toole strappa il biglietto quindi, prospetto interessantw ma non oggi pronto.

    Tallonatori: Herring, Kelleher, Heffernan: sorpreso da Heffernan, mi aspettavo Scannell invece fuori. Interessante molto vedere cosa scegliera’ qua. Per Cronin direi un segnale definitivo.

    Seconde: Dillane, Henderson, Toner, Ryan: torna Toner a dare sicurezza sui lineouts probabilmente e torna Dillane vero impact player. Ryan non al 100%.

    Terze: Deegan, Doris, VdF, JOD, POM, CJ: JOD non me l’aspettavo ma merita, Ruddock fuori, Jordi Murphy fuori non poca roba. Will Connors incluso coem development player (tornero’ su questi 4 dopo) meritatamente…. poteva metterci anche il mio pallino Penny che pero’ sembra essere scivolato nelle gerarchie complice qualche piccolo problemino. A sto punto se lo spingeranno a Galway/Belfast potrei capire il eprche’…ma penso dipendera’ da LEavy che si aspetta rientri subito dopo il 6N.

    MM: Cooney, McGrath e Murray…qua da vedere che fara’, Cooney il piu’ in forma ma che si esprime a certi livelli con una squadra costruita sull’asse Coetzee-Cooney-McCloskey…Burns non comanda il gioco e’ Cooney a farlo. Da vedere se non e’ messo in quelle condizioni come va. Blade poteva essere incluso.

    Aperture: Byrne, Sexton, Burns: le 3 a disposizione, Sexton capitano…continuo a pensare che avrei preferito voltar pagina ma forse la sua esperienza in questo avvio e’ dura da lasciar fuori.

    Centri: Aki, Farrell, Henshaw, Ringrose: come si possa lasciar fuori questo McCloskey non lo so (non mi risultano infortuni) per Farrell poi tutto da capire perche’. Ecco questa e’ una chiamata che non mi piace neanche un po’.

    Ali-Estremi:Addison, Conway, Earls, Stockdale, Larmour, D Kearney: nessuna sorpresa, interessante vedere che qua considera la forma di Dave Kearney importante per portarlo nel gruppo.

    Development: Connors, Baloucane, Baird, H. Byrne – novita’ interssante questi ragazzi che si aggregheranno al ritiro e resteranno nel gruppo fino alla partita con la Scozia, senza dubbio guarda alla forma ed alle potenzialita’ e seleziona 4 ragazzi che son pronti e vicini a fare il prossimo salto. Connors e’ un openside che puo’ diventare letale sui bd (come Penny d’altro canto) e sta giocando benisismo al momento, Caloucane un’ala con un cambio di passo impressionante, ennesimo giocatore da triangolo che l’Ulster sputa fuori e per me e’ uno proprio forte, Baird in seconda e’ il prossimo James Ryan ed Harry Byrne e’ in potenziale la piu’ forte apertura che avremo da qui a 2-3 anni. Mi piace l’idea di coinvolgerli cosi’ che siano dentro al gruppo e imparino gia’ cosa ci si aspettera’.

    Con l’esclsuione di McCloskey-Farrell per il resto non molto da ridire tenendo da conto infortuni. Vediamo ora sul gioco se quanto promesso (maggior liberta’ di interpretazione in campo delle situazioni rispetto all’esecuzione di schemi prefissati) avverra’ o meno. Tutto sommato comunque una nazionale che non sembra ringiovanita ma in realta’ non e’ cosi’ vecchia, gente come Henshaw che a qualcuno sembrera’ un veterano ha 26 anni.

Rispondi