Pro 14: Benetton doma le Zebre anche in 14

Si è conclusa a Monigo la seconda sfida natalizia tra le due franchigie federali. Ecco come è andata.

Secondo derby stagionale e seconda vittoria per la Benetton Treviso, che a Monigo si impone sulle Zebre per 36-25. Non basta ai bianconeri aver giocato oltre un’ora in superiorità numerica per l’espulsione di Ignacio Brex, con il tallonatore Faiva autore di una tripletta che vale vittoria, bonus e una classifica sempre più corta in zona playoff. Leggi la cronaca completa su OA Sport.

BENETTON TREVISO – ZEBRE 36-25

Sabato 28 dicembre, ore 14.00 – Stadio Monigo, Treviso
Treviso: 15 Jayden Hayward, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Ignacio Brex, 12 Luca Morisi, 11 Monty Ioane, 10 Ian Keatley, 9 Dewaldt Duvenage, 8 Abraham Steyn, 7 Giovanni Pettinelli, 6 Marco Lazzaroni, 5 Federico Ruzza, 4 Irné Herbst, 3 Marco Riccioni, 2 Hame Faiva, 1 Federico Zani
In panchina: 16 Engjel Makelara, 17 Nicola Quaglio, 18 Cherif Traore, 19 Eli Snyman, 20 Sebastian Negri, 21 Marco Barbini, 22 Tito Tebaldi, 23 Tommaso Allan
Zebre: 15 Edoardo Padovani, 14 Paula Balekana, 13 Giulio Bisegni, 12 Tommaso Boni, 11 James Elliott, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Giovanni Licata, 7 Johan Meyer, 6 Maxime Mbandà, 5 Michael Kearney, 4 David Sisi, 3 Eduardo Bello, 2 Marco Manfredi, 1 Danilo Fischetti
In panchina: 16 Oliviero Fabiani, 17 Andrea Lovotti, 18 Alexandru Tarus, 19 Ian Nagle, 20 Jimmy Tuivaiti, 21 Joshua Renton, 22 Junior Laloifi, 23 Charlie Walker
Arbitro: Andrea Piardi
Marcatori: 2′ m. Faiva, 16′ cp. Violi, 19′ m. Meyer, 24′ m. Faiva tr. Keatley, 3” m. Elliott, 37′ m. Ioane, 45′ m. Mbandà, 51′ m. Keatley tr. Keatley, 58′ m. Faiva, 66′ m. Makelara .tr. Keatley, 72′ m. Sisi tr. Canna
Cartellini gialli: 35′ Elliott
Cartellini rossi: 18′ Brex

Foto – Instagram.com/benettonrugby

4 commenti su “Pro 14: Benetton doma le Zebre anche in 14

  1. Meno male che eravamo in 14.
    Basterebbe questo commento a chiudere ogni ulteriore discussione. Però al sottoscritto che è tifoso trevigiano da sempre, qualche sassolino dalle scarpe da togliere deve essere concesso.
    1) settimana scorsa con un campo di m… a qualche buontempone aveva ipotizzato che le zebre fossero state danneggiate, che in diverse condizioni (il campo era sempre il loro) avrebbero dominato. Quanto fuori di senno fossero lo testimonia la partita di oggi, 5 mete, in 14,caricate sul groppone degli equidi. Sia sabato che oggi la Benetton ha giocato con il cervello, si sior serve anche quello a rugby, ed oggi anche con il cuore.
    2) Sabato scorso abbiamo assistito ad un unlucky timing su Hayward ed ad una richiesta di meta tecnica su in avanti pseudo volontario di Halafihi sulla linea dei 10 metri. Oggi a casacche invertite ho visto decretare un rosso a Brex (vuol dire nessuna attenuante) e nessuna meta tecnica per l’in avanti volontario di Elliott, ben dentro I 22 e con due uomini liberi al largo. Questo strabismo arbitrale mi risulta particolarmente fastidioso, quasi quanto il fatto che il CNAR sia di casa a Calvisano.
    Uno dei tre re mogi aveva portato l’oro con l’espulsione, ma alla fine dei conti è risultato più utile l’incenso per la funzione finale…

    1. Devo dire che sabato ho visto per televisione, oggi dal vivo quindi comunque si voglia due modi con sensazioni, e visuali per ampiezza diverse …e a Brex se avessi potuto avrei volentieri tirato gli orecchi ( dai non si possono fare questi falli ) temendo da subito il rosso ..essendo caduto Boni ? con la testa…nell’ avanti ultra volontario essendo Mitrea la’ a forse neanche 10 metri dal fatto mi aspettavo punizione altrettanto esemplare.
      Ho continuato ad essere convinto anche nel quarto d’ora del tmo , essendo i due giudicanti più diretti i medesimi di sabato scorso : meta tecnica e giallo per il motivo che eravamo sulla linea dei 22 con Treviso 1 uomo ancora da servire: chiarissima occasione da meta.
      Sbagliavo.
      La decisione presa fa dubitare sulle capacità tecniche dei due, solo tecniche ripeto ………quando ci lamentiamo che i NS arbitri non sono presi in considerazione in ambito internazionale siamo noi a sbagliare ?!?
      Altro : con diverso avversario avremo pagato dazio ancora una volta alla NS. indisciplina.
      Va riconosciuto che come sabato i giocatori hanno dimostrato davvero tanto tanto carattere.
      Bravi parecchi, nello specifico fare citazioni non mi piace.
      Le zebre ?
      Partita che mostra tutti i limiti del team , giocatori e guida.
      Conclusione : come conseguenza prossima ancora una volta il peso ( oltre all’ onore ) della nazionale cadrà su Treviso …in pro 14 conseguentemente continueremo a faticare da cani con un girone cosi competitivo la vedo dura.

    2. La superiorità del Treviso è palese, e anche in inferiorità numerica si è palesata.Il campo pesante della settimana scorsa non ha di certo favorito i veneti che oggi con un campo perfetto hanno dimostrato il loro valore assoluto!

Rispondi