Rugby e cronaca: Mafi multato per aver aggredito un compagno

Il numero 8 del Giappone aveva aggredito l’ex compagno dei Melbourne Rebels nel 2018 dopo una serata in un locale.

Una multa di 50.000 dollari neozelandesi (circa 30mila euro, ndr.), ma carcere evitato. È la condanna inflitta a Amanaki Mafi, terza linea del Giappone, per l’aggressione ai danni di Lopeti Timani nel 2018, quando entrambi giocavano nei Melbourne Rebels.

Dopo la finale del Super Rugby i due giocatori sono andati fuori a bere e hanno alzato decisamente il gomito. Tornando a casa Timani avrebbe fatto un commento volgare su una parente di Mafi, il quale non l’ha presa bene. È nata una rissa e Timani ha avuto la peggio, subendo diverse ferite e venendo rinchiuso nel bagagliaio dell’auto di Mafi.

Rispondi