Rugby 7s: Italia, dalle Challenger Series per arrivare a Hong Kong

World Rugby ha annunciato un nuovo torneo che qualificherà una squadra alle prossime Sevens Series.

Non ci sarà solo la leggendaria tappa di Hong Kong, ma per arrivarci si dovrà passare dal Cile e l’Uruguay. World Rugby ha annunciato poco fa la nascita di un nuovo torneo, le Challenger Series, che varranno come torneo per conquistare un posto nell’elite del rugby a sette.

Invece del torneo di qualificazione di Hong Kong, infatti, ci saranno tre tornei. Le prime due tappe si disputeranno a febbraio a Viña del Mar, in Cile, e a Montevideo, in Uruguay. A queste tappe parteciperanno 16 nazionali e le migliori otto al termine dei due tornei si qualificheranno per la tappa di Hong Kong.

Le squadre qualificate – in base ai tornei continentali – sono Brasile, Cile, Germania, Hong Kong, Giamaica, Giappone, Papua New Guinea, Portogallo, Tonga, Uganda, Uruguay, Zimbabwe e l’Italia di Andy Vilk. A loro si aggiungono, su invito, Colombia, Messico e Paraguay.

Come detto, le due tappe in Sudamerica decideranno le migliori 8 nazionali che, così, si qualificheranno per la finalissima di Hong Kong dal 3 al 5 aprile e che deciderà chi si qualificherà alle prossime Sevens Series. Obiettivo per l’Italia, ovviamente qualificarsi a questa finale, anche se non sarà facile.

Un commento su “Rugby 7s: Italia, dalle Challenger Series per arrivare a Hong Kong

  1. W il Cile !
    Solo pochi giorni fa sono ritornati in piazza gli Inti Illimani e, come allora, hanno cantato anche per noi (questa volta noi del rugby – per ora) “.. i tu vendras, marchando junto a mi y casi veras tu canto y tu bandiera florecer, la luz, de un rojo amanecer anuncia ya la vida que vendrà. De pie luchar el pueblo va a triunfar …”

    Ci qualifichiamo, è scritto.

Rispondi