Galles: Howley squalificato 18 mesi per scommesse

Quello che doveva diventare il ct dell’Italia potrà tornare ad allenare a giugno 2020 perché gli sono stati condonati 9 mesi.

Scommetteva sulle partite del Galles, nazionale di cui era assistente allenatore. Per questo motivo Rob Howley è stato squalificato per 18 mesi, ridotti della metà per la sospensione della pena, e potrà tornare ad allenare solo a metà giugno dell’anno prossimo.

Secondo gli investigatori il tecnico avrebbe piazzato ben 364 scommesse nell’arco di quattro anni, alcune delle quali addirittura sulle partite della sua squadra – in un caso scommise sul giocatore gallese che avrebbe segnato per primo nel match del Sei Nazioni tra Galles e Irlanda. Un comportamento – ovviamente – vietato e che ha portato alla squalifica.

Rob Howley era stato allontanato dal raduno del Galles in Giappone durante i Mondiali e fino a quel giorno era stato scelto dalla Fir come successore di Conor O’Shea dopo la Coppa del Mondo. L’affaire scommesse, però, ha rimescolato i piani federali che ora sono alla ricerca di un nuovo tecnico, con Franco Smith che guiderà gli azzurri nel prossimo Sei Nazioni.

7 commenti su “Galles: Howley squalificato 18 mesi per scommesse

  1. Ha scommesso sul Galles vincente, e su chi dei suoi giocatori avrebbe segnato la prima meta: ha violato le norme ma non ha in nessun modo danneggiato la sua squadra, anzi era suo interesse fare di tutto perché venissero assecondati i suoi pronostici.
    Piuttosto, avendo conoscenza diretta dello stato di forma dei giocatori e di come si stavano preparando le sfide (ivi compresi gli schemi di attacco), al massimo ha “giocato sporco” con i broker.

    Fare i moralisti noi, con il nostro endemico nepotismo, noi che le regole le facciamo a partita iniziata (vedi squalifica S. Donà, vedi Challenge, vedi permit in eccellenza, vedi tutto) mi sembra ridicolo.

    Non conosco la storia professionale di Howley e non so se sarebbe stato un bravo allenatore dell’Italia e mi taccio su quale sia la vera immondizia che inquina il nostro ambiente.

    1. Mamo c’e’ un codice di condotta che ha accettato ed ha violato una norma che e’ giusto ci sia…pensa se no ad un giocatore incaricato dei piazzati che scommette su un punteggio e sbaglia 1-2 calci di proposito…shaving points che mi pare sia successo nel basket americano di college e no qualche volta.

    1. Mah, è un dubbio che mi ha punto pure a me, @Stefo, ma vedrò se sarà vero che “il prossimo allenatore sarà neozelandese”.

  2. Personcina degna del movimento Italico,non possiamo farcelo sfuggire.Che poi questa eventuale scelta possa somigliare all’aver preso lo scarto altrui,o peggio,del mangiare carcasse in decomposizione va bene uguale,in Italia si macina tutto e alle persone sleali e scorrette(per non dire di peggio)vengono tributati onore rispetto ed ammirazione.Puah..

Rispondi