Pro 14: show Zebre a Newport, ecco la prima vittoria!

Si è conclusa in Galles la sfida dei bianconeri contro i Dragons. Ecco come è andata.

Serviva una vittoria, arriva un successo di carattere, forza e con il bonus come ciliegina. A Newport le Zebre si impongono con un netto 39-12 che non lascia dubbi sulla superiorità della squadra bianconera per 80 minuti. E per le Zebre cinque punti d’oro in una giornata da non dimenticare.

Sono delle Zebre che scendono in campo convinte a Newport e dopo una prima fase di studio all’ottavo è Jamie Elliott a schiacciare in meta su un calcetto di Canna nonostante un placcaggio in anticipo gallese. Reagiscono i Dragons e al 17’ è Harrison Keddie a ristabilire la parità. Ma le Zebre ci sono, Marcello Violi dà ritmo, Maxime Mbandà crea scompiglio nella difesa e al 27’ Canna riporta avanti i suoi dalla piazzola.

Al 32’ tenta un drop lo stesso numero 10, ma non trova i pali. Poco dopo pessimo controllo dell’ovale di Newport su un calcio e touche nei 22 per i bianconeri. Ancora un fallo dei Dragons al 35’ e Canna può allungare sul +6. Allo scadere chance per Robson dalla piazzola, dopo un errore di Padovani, ma non trova i pali.

Zebre che insistono anche a inizio ripresa, con Violi che spinge per vie centrali, ancora Mbandà a sfondare, Zilocchi che gioca benissimo palla in mano, poi la palla al 44′ arriva al largo a Edoardo Padovani e seconda meta bianconera. E al 50′ ancora una volta viene premiata la cerniera Violi-Mbandà, due offload e palla che arriva a Boni che schiaccia in meta per il 7-27. E insisono i bianconeri, dominanti, e al 57′ vanno vicinissimi alla meta del bonus, con Newport che si salva all’ultimo.

E’ un monologo delle Zebre, che stanno schiacciando i Dragons nella loro metà campo e al 70′ un fallo permette a Canna di andare in touche vicino ai 5 metri offensivi. E dall’altro lato del campo è Charlie Walker a schiacciare, non senza difficoltà, la quarta meta che vale successo e bonus. Un calcio di Renton regala subito dopo una meta a Newport, ma oramai è tardi. E al 77′ meta simbolica per Maxime Mbandà che, dopo quello che gli è successo l’altro ieri a Milano, può festeggiare la vittoria con una meta personale.

NEWPORT DRAGONS – ZEBRE 12-39

Sabato 30 novembre, ore 18.15 – Rodney Parade, Newport
Newport: 15 Will Talbot-Davies, 14 Dafydd Howells, 13 Adam Warren, 12 Jack Dixon, 11 Owen Jenkins, 10 Arwel Robson, 9 Tavis Knoyle, 8 Harrison Keddie, 7 Taine Basham, 6 Huw Taylor, 5 Matthew Screech, 4 Joe Davies, 3 Lloyd Fairbrother, 2 Richard Hibbard, 1 Brok Harris
In panchina: 16 Ellis Shipp, 17 Josh Reynolds, 18 Aaron Jarvis, 19 Max Williams, 20 Ben Fry, 21 Rhodri Williams, 22 Jacob Botica, 23 Tyler Morgan
Zebre: 15 Edoardo Padovani, 14 Charlie Walker, 13 Giulio Bisegni, 12 Tommaso Boni, 11 Jamie Elliott, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Renato Giammarioli, 7 Giovanni Licata, 6 Maxime Mbandà, 5 Ian Nagle, 4 Mick Kearney, 3 Giosuè Zilocchi, 2 Luca Bigi, 1 Danilo Fischetti
In panchina: 16 Oliviero Fabiani, 17 Andrea Lovotti, 18 Eduardo Bello, 19 David Sisi, 20 Johan Meyer, 21 Joshua Renton, 22 Michelangelo Biondelli, 23 Pierre Bruno
Arbitro: George Clancy
Marcatori: 8′ m. Elliott tr. Canna, 17′ m. Keddie tr. Robson, 27′ cp. Canna, 34′ cp. Canna, 44′ m. Padovani tr. Canna, 50′ m. Boni tr. Canna, 71′ m. Walker, 72′ m. Basham, 78′ m. Mbandà tr. Biondelli

Foto – Zebre

3 commenti su “Pro 14: show Zebre a Newport, ecco la prima vittoria!

  1. Marcello Violi ,in compenso , piu’ che positivo. Speriamo che in ottica 6N possa ulteriormente migliorare , con Braley lo spot di mediano di mischia, contrariamente alla scorsa edizione dello stesso, mi sembra a posto.

    1. Braley deve venire in Italia se sposa la causa azzurra. Ha Simpson (che è fenomenale) e Heinz (il capitano) davanti a lui. Credo ultima stagione x lui a Gloucester.

Rispondi