Super Rugby: i Crusaders cambiano logo

Dopo le polemiche seguite all’attentato terroristico del marzo scorso la squadra di Christchurch ha cambiato il suo simbolo.

Resta il nome, ma scompare il crociato dal simbolo. Un simbolo che ha creato imbarazzi e polemiche dopo i due attentati dello scorso marzo a Christhchurch che provocarono la morte di 50 persone da parte di un australiano di 28 anni islamofobo e vicino agli ambienti neofascisti.

Da qui è nata la questione del nome e del logo della squadra della città neozelandese che fa riferimento ai crociati, cioè a coloro che ‘combatterono gli infedeli’. Una lunga polemica che si è conclusa oggi, con i Crusaders che hanno annunciato il nuovo simbolo.

Scompare, dunque, il guerriero crociato e al suo posto arriva una ‘C’ stilizzata e la scritta “Ma Pango, Ma Whero ka oti te mahi”, che nella tradizione maori si riferisce a diversi popoli che cooperano e combinano gli sforzi per raggiungere i loro obiettivi.

3 commenti su “Super Rugby: i Crusaders cambiano logo

  1. tutto bello, tranne il motivo per cui è stato fatta l’operazione.
    certo che lasciarli di stanza a Chiesadicristo, poi, fa ridacchiare abbastanza, se togli simboli che potrebberonelcasoincuiforseperòpotrebbeessereanchese istigare furie religiose

  2. Quanta ipocrisia dietro tutto ciò. Il logo è proprio l’ultima cosa in ordine di importanza. Sarebbe stato meglio cambiare il nome, ancora meglio il nome della città, che proprio fa cagare, poi la città stessa, che dopo i terremoti sono riusciti a ricostruirla anche più brutta di come era prima. Ancora meglio, ci sarebbe da cambiare la popolazione, in larga parte composta da rozzi, retrogradi, arcaici contadini delle Canterbury Plains. E poi la buffonata della frase in Maori, in una zona dove i pochi che ci vivono sono prevalentemente lavoratori temporanei nell’industria della ricostruzione. E in quella della metanfetamina.

Rispondi