Top 12: Calvisano vince nel recupero, il Petrarca espugna Roma

Si sono giocati oggi i due anticipi della seconda giornata del massimo campionato italiano di rugby.

I Campioni d’Italia del Kawasaki Robot Calvisano vincono a Firenze in casa dei Toscana Aeroporti I Medicei nella seconda giornata del Peroni TOP12 in fondo a una battaglia che vede i gialloneri aver ragione solo allo scadere dei padroni di casa. Sotto per 3-19 poco prima della mezzora, gli uomini di Presutti e Basson ricuciono parzialmente il doppio break sul finire del primo tempo (10-19), concedono un calcio agli ospiti in avvio di ripresa, poi prendono le redini dell’incontro per mezzora, tra il quarantottesimo e il settantanovesimo quando un drop dell’apertura Newton sigla il sorpasso: 23-22. Sembra fatta, ma Calvisano fa ricorso a tutta la sua esperienza, sfrutta le cariche centrali di Vunisa,  imbastisce un’azione infinita a tempo scaduto riuscendo a mandare in meta al largo Trulla per il 23-27 finale. 

A Roma, sul campo del “Giulio Onesti”, l’Argos Petrarca Padova tiene il passo dei gialloneri bresciani superando con un più agevole 19-40 i padroni di casa della Lazio che provano a rimanere incollati al match nella prima frazione di gioco ma, nella ripresa, non riescono ad arginare il XV di coach Marcato. 

Domani alle 14.45 il primo dei posticipi domenicali, con la matricola HBS Colorno al debutto interno nel massimo campionato contro i Leoni del Mogliano, mentre alle 15 sono in calendario il big-match tra Rovigo e Fiamme Oro e le sfide tra IM Exchange Viadana e Sitav Lyons e tra Lafert San Donà e ValoRugby Emilia: tutte le partite sono in diretta esclusiva sulla pagina Facebook ufficiale di FIR, Facebook.com/federugby.

TOP 12 – SECONDA GIORNATA

Lazio – Petrarca Padova 19-40
Firenze – Calvisano 23-27
Colorno – Mogliano
Rovigo – Fiamme Oro
San Donà – Valorugby
Viadana – Lyons Piacenza

TOP 12 – CLASSIFICA

Calvisano, Petrarca Padova 10: Rovigo, Mogliano, Fiamme Oro 5; Firenze, San Donà 1; Viadana, Valorugby, Lazio, Colorno, Lyons Piacenza 0

Foto – Petrarca Padova/Fotovale

Rispondi