Pro 14: Treviso sbaglia molto, ma liquida i Kings

Si è conclusa a Monigo la sfida valevole per la quarta giornata della Celtic League di rugby. Ecco come è andata.

Un primo tempo di sofferenza, con una Benetton troppo fallosa, che sbaglia molti placcaggi e perde ovali importanti, ma segna comunque due mete. Poi a inizio ripresa è Ratuva a dare la zampata vincente e i Kings sono costretti ad alzare la bandiera bianca e primo successo stagionale per i biancoverdi. Che con la stupenda meta di Brex su calcio di Keatley ottiene anche il bonus.

Leggi tutta la cronaca su OA Sport.

BENETTON TREVISO – SOUTHERN KINGS 36-30

Sabato 26 ottobre, ore 16.00 – Stadio Monigo, Treviso
Treviso: 15 Luca Sperandio, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Ignacio Brex, 12 Alberto Sgarbi, 11 Angelo Esposito, 10 Ian Keatley, 9 Dewaldt Duvenage, 8 Toa Halafihi, 7 Marco Barbini, 6 Sebastian Negri, 5 Eli Snyman, 4 Niccolò Cannone, 3 Tiziano Pasquali, 2 Tomas Baravalle, 1 Federico Zani
In panchina: 16 Engjel Makelara, 17 Cherif Traore, 18 Michele Mancini Parri, 19 Federico Ruzza, 20 Giovanni Pettinelli, 21 Tito Tebaldi, 22 Antonio Rizzi, 23 Marco Zanon
Kings: 15 Masixole Banda, 14 Christopher Hollis, 13 Sibusiso Sithole, 12 Tertius Kruger, 11 Josiah Twum-Boafo, 10 Demetri Catrakilis, 9 Josh Allderman, 8 Ruaan Lerm, 7 Tienie Burger, 6 Lusanda Badiyana, 5 Aston Fortuin, 4 JC Astle, 3 Pieter Scholtz, 2 Jacques du Toit, 1 Juan Schoeman
In panchina: 16 Alandre van Rooyen, 17 Xandre Vos, 18 Rossouw de Klerk, 19 Tienie Burger, 20 Thembelani Bholi, 21 Erigh Louw, 22 Siya Masuku, 23 Erich Cronje
Arbitro: Dan Jones
Marcatori: 6′ cp. Catrakilis, 10′ m. Esposito tr. Keatley, 17′ cp. Cartakilis, 31′ cp. Keatley, 37′ cp. Catrakilis, 40′ m. Keatley, 43′ m. Ratuva tr. Keatley, 53′ m. Brex tr. Keatley, 61′ m. Ruzza tr. Rizzi, 66′ m. de Klerk tr. Louw, 79′ m. Hollis tr. Louw, 80′ m. Fortuin
Cartellini gialli: 16′ Halafihi

Foto – Benetton Treviso

2 commenti su “Pro 14: Treviso sbaglia molto, ma liquida i Kings

  1. Primo tempo di trincea e difesa, con due buone mete nei momenti giusti (ma tanti placcaggi sbagliati). Secondo tempo dominato per 20-25 minuti, poi staccata la spina e spenta la luce. Tre mete Kings di cui due quasi regalate, e l’ultima roba da mani nei capelli per come sono riusciti a farla partendo dai propri 22.
    Fossi in Croelwy sarei tutt’altro che contento, anche perchè Edimburgo gliene rifila 50 giocando cosi, e quest’anno sarebbe quello del “passettino in più”.

    1. Non abbiamo proprio giocato una partita concentrata e solida, solo alcuni sprazzi il resto una gran confusione con tanti primi placcaggi mancati. Però abbiamo vinto e segnato 5 mete, guadagnando i 5 punti necessari. Solo l’altro ieri avremmo avuto qualche difficoltà, prendiamo il buono e cerchiamo di migliorare i difetti. Magari evitiamo di fare entrare Tebaldi che come buongiorno si è fatto intercettare un calcio che non doveva fare, con lui si è spenta la luce.
      Ultima nota per Dan Jones, il predestinato, il successore di Nigel Owens: teatrante da palcoscenici di periferia lo è quanto l’altro perché ci vuole arte per cacciare uno perché non rotola via e ignorare una spallata volontaria in faccia. Purtroppo a Treviso dovremo aspettare di vedere volare gli asini prima di avere un referee che abbia solo un briciolo di onestà intelletuale

Rispondi