Mondiali 2019: l’Inghilterra è troppo forte, Australia ko

Si è conclusa a Oita la prima sfida valida per i quarti di finale della Rugby World Cup in Giappone.

Ci mette l’anima in campo l’Australia, cerca di inventarsi qualcosa, forza i ritmi, ma contro l’Inghilterra a Oita non ci sono chance. Troppo concreta, forte e sicura di sé la squadra di Eddie Jones che detta i ritmi per 80 minuti. E quando la meta di Koroibete sembra riaprire i giochi, ecco che gli inglesi cambiano ritmo e conquistano la semifinale.

Leggi la cronaca completa su OA Sport.

INGHILTERRA – AUSTRALIA 40-16

Sabato 19 ottobre, ore 9.15 – Oita Stadium, Oita
Inghilterra: 15 Elliot Daly, 14 Anthony Watson, 13 Henry Slade, 12 Manu Tuilagi, 11 Jonny May, 10 Owen Farrell, 9 Ben Youngs, 8 Billy Vunipola, 7 Sam Underhill, 6 Tom Curry, 5 Courtney Lawes, 4 Maro Itoje, 3 Kyle Sinckler, 2 Jamie George, 1 Mako Vunipola
In panchina: 16 Luke Cowan-Dickie, 17 Joe Marler, 18 Dan Cole, 19 George Kruis, 20 Lewis Ludlam, 21 Willi Heinz, 22 George Ford, 23 Jonathan Joseph
Australia: 15 Kurtley Beale, 14 Reece Hodge, 13 Jordan Petaia, 12 Samu Kerevi, 11 Marika Koroibete, 10 Christian Lealiifano, 9 Will Genia, 8 Isi Naisarani, 7 Michael Hooper, 6 David Pocock, 5 Rory Arnold, 4 Izack Rodda, 3 Allan Alaalatoa, 2 Tolu Latu, 1 Scott Sio
In panchina: 16 Jordan Uelese, 17 James Slipper, 18 Taniela Tupou, 19 Adam Coleman, 20 Lukhan Salakaia-Loto, 21 Nic White, 22 Matt To’omua, 23 James O’Connor
Marcatori: 12′ cp. Lealiifano, 18′ m. May tr. Farrell, 21′ m. May tr. Farrell, 26′ cp. Lealiifano, 30′ cp. Farrell, 40′ cp. Lealiifano, 43′ m. Koroibete tr. Lealiifano, 46′ m. Sinckler tr. Farrell, 51′ cp. Farrell, 65′ cp. Farrell, 73′ cp. Farrell, 76′ m. Watson tr. Farrell

Foto – Rugby World Cup

4 commenti su “Mondiali 2019: l’Inghilterra è troppo forte, Australia ko

  1. Il titolo dice tutto!
    Semplicemente più forte!
    Eddie Jones ha fatto davvero un lavoro impeccabile.
    Forti fisicamente, tecnicamente e tatticamente!
    Se vuoi battere l’Inghilterra devi essere perfetta e l’Australia non lo poteva essere.
    Ora godiamoci Irlanda vs All Blacks
    E poi magari Inghilterra vs All Blacks..che partita!!!

  2. Inglesi in salsa Saracens oggi: lasciano il pallone agli australiani e mettono su una difesa asfissiante su cui l’australia continua a smaltarsi, e poi colpiscono ogni volta che vedono un pertugio. Muovono il punteggio coi 3 punti quando c’e’ da farlo ed allungano cosi’ mettendo ulteriore pressione ai Wallabies nel provare a giocare forzare…e ci riescono benissimo, i Wallabies forzano sempre piu’ e commettono sempre piu’ turnovers che pagano via via sempre piu’ caro.

    Wallabies di cui ho capito anche poco il game plan sulle exit strategy, fin da subito provano a giocare tutto dai loro 22 e si inguaiano da soli nel primo tempo in piu’ di un’occasione permettendo cosi’ agli inglesi di trovare punti dai turnover che nascono da queste forzature.

    Inghilterra che in attacco non ha praticamente mai dovuto alzare troppo il ritmo, scavato il solco oltre il break grazie all’errore assurdo di Pocock han poutto ulteriormente aumentare il gioco di controllo difensivo che gia’ stava pagando.

    Superiori per come messi in campo e partita vinta tatticamente al pronti via praticamente.

  3. Se ad un’Inghilterra da solidità difensiva del genere ti metti a regalare pure intercetti, allora mi spiace ma c’è poco da fare. Australia che non è quella di 4 anni fa, si è visto anche duranti i gironi. Han vinto i più forti e poco da dire.

Rispondi