Mondiali 2019: Galles, con le Fiji per i quarti

Il mercoledì iridato si chiude a Oita, dove i britannici hanno la chance per conquistare matematicamente l’accesso alla prossima fase.

Il match clou di giornata si disputa a Oita alle 11.45, quando scenderanno in campo Galles e Fiji. I britannici arrivano allo sprint finale riposati, con due soli match giocati, e la vittoria sull’Australia ha messo i ragazzi di Warren Gatland in pole position per chiudere al primo posto la pool D e andare ai quarti di finale.

Battere le Fiji significherebbe quarti di finale matematicamente raggiunti, mentre una sconfitta virtualmente rimetterebbe in corsa i pacifici, ma soprattutto darebbe ai Wallabies la chance di chiudere primi. Virtualmente, diciamo, perché questa è l’ultima partita per i figiani (che al massimo possono salire a 12 punti), mentre il Galles (a 9 punti) dopo le Fiji affronterà l’Uruguay in un match che difficilmente mancherà di dare 5 punti ai britannici. Favorito il Galles, ma con le Fiji tutto è sempre possibile.

GALLES – FIJI

Mercoledì 9 ottobre, ore 11.45 – Oita Stadium, Oita
Galles: 15 Liam Williams, 14 George North, 13 Jonathan Davies, 12 Hadleigh Parkes, 11 Josh Adams, 10 Dan Biggar, 9 Gareth Davies, 8 Ross Moriarty, 7 James Davies, 6 Josh Navidi, 5 Alun Wyn Jones, 4 Jake Ball, 3 Tomas Francis, 2 Ken Owens, 1 Wyn Jones
In panchina: 16 Elliot Dee, 17 Rhys Carre, 18 Dillon Lewis, 19 Aaron Shingler, 20 Aaron Wainwright, 21 Tomos Williams, 22 Rhys Patchell, 23 Owen Watkin
Fiji: 15 Kini Murimurivalu, 14 Josua Tuisova, 13 Waisea Nayacalevu, 12 Levani Botia, 11 Semi Radradra, 10 Ben Volavola, 9 Frank Lomani, 8 Viliame Mata, 7 Semi Kunatani, 6 Dominiko Waqaniburotu, 5 Leone Nakarawa, 4 Tevita Cavubati, 3 Manasa Saulo, 2 Samuel Matavesi, 1 Campese Ma’afu
In panchina: 16 Mesulame Dolokoto, 17 Eroni Mawi, 18 Peni Ravai, 19 Apisalome Ratuniyarawa, 20 Peceli Yato, 21 Nikola Matawalu, 22 Jale Vatubua, 23 Josh Matavesi

Foto – Rugby World Cup

Rispondi