Mondiali 2019: l’Australia demolisce l’Uruguay

A Oita match senza storia e i Wallabies conquistano senza difficoltà il punto di bonus nonostante l’indisciplina.

Non bastano due cartellini gialli, entrambi per placcaggio al collo, a fermare l’Australia. L’indisciplina costa ai Wallabies due ammonizioni nella prima mezz’ora, ma nonostante la doppia inferiorità i ragazzi di Cheika superano un Uruguay che ci prova, ma che – soprattutto nel primo tempo – commette troppi errori per restare vicina a una squadra come l’Australia.

E la prima meta arriva dopo sei minuti con Dane Haylett-Petty che marca dopo una punizione battuta velocemente. Al 13′ accorcia Berchesi dalla piazzola e un minuto dopo Adam Coleman si fa ammonire per placcaggio al collo. Sbanda l’Australia, ma è un attimo, e al 24′ è il momento di gloria per il diciannovenne Jordan Petaia, all’esordio, che segna la seconda meta del match. Ancora un placcaggio alto, al 29′, e ancora un giallo, questa volta per Lukhan Salakaia-Loto. Non si scompongono i Wallabies e al 31′, nonostante la forte pressione dell’Uruguay, la palla arriva a Kuridrani che trova lo spazio per andare in meta e primo tempo che si chiude sul 19-3 per l’Australia, ma il vantaggio è più merito degli errori dei sudamericani che del gioco australiano, poco convincente e falloso.

La ripresa inizia ancora nel seno di Kuridrani che al 46′ trova un’autostrada centrale da touche e dà la meta del bonus ai Wallabies. Partita chiusa, a questo punto, e al 53′ è Will Genia a mettere il suo nome sul tabellino, mentre al 61′ arriva la meta di James Slipper per il 40-3. Ma non è finita, perché al 67′ si concede il bis Haylett-Petty, mentre al 77′ Manuel Diana regala all’Uruguay la meta della bandiera che fissa il punteggio sul 45-10.

AUSTRALIA – URUGUAY 45-10

Sabato 5 ottobre, ore 7.15 – Oita Stadium, Oita
Australia: 15 Kurtley Beale, 14 Dane Haylett-Petty, 13 Tevita Kuridrani, 12 Matt Toomua, 11 Jordan Petaia, 10 Christian Lealiifano, 9 Nic White, 8 Jack Dempsey, 7 Michael Hooper, 6 Lukhan Salakaia-Loto, 5 Adam Coleman, 4 Rob Simmons, 3 Allan Alaalatoa, 2 Folau Fainga’a, 1 James Slipper
In panchina: 16 Jordan Uelese, 17 Sekope Kepu, 18 Taniela Tupou, 19 Rory Arnold, 20 David Pocock, 21 Will Genia, 22 James O’Connor, 23 Adam Ashley-Cooper
Uruguay: 15 Rodrigo Silva, 14 Federico Favaro, 13 Tomas Inciarte, 12 Andres Vilaseca, 11 Nicolas Freitas, 10 Felipe Berchesi, 9 Agustin Ormaechea, 8 Manuel Diana, 7 Juan Diego Ormaechea, 6 Manuel Ardao, 5 Manuel Leindekar, 4 Franco Lamanna, 3 Diego Arbelo, 2 German Kessler, 1 Juan Echeverria
In panchina: 16 Guillermo Pujadas, 17 Joaquin Jaunsolo, 18 Juan Pedro Rombys, 19 Ignacio Dotti, 20 Juan Manuel Gaminara, 21 Santiago Arata, 22 Felipe Etcheverry, 23 Agustin Della Corte
Marcatori: 6′ m. Haylett-Petty tr. Lealiifano, 13′ cp. Berchesi, 24′ m. Petaia tr. Lealiifano, 31′ m. Kuridrani, 46′ m. Kuridrani tr. Lealiifano, 53′ m. Genia tr. Lealiifano, 61′ m. Slipper tr. Lealiifano, 67′ m. Haylett-Petty, 77′ m. Diana tr. Berchesi
Cartellini gialli: 14′ Coleman, 29′ Salakaia-Loto

Foto – Rugby World Cup

Rispondi