Mondiali 2019: Giappone, occhio alle Samoa

Il sabato iridato si chiuderà a pranzo con i padroni di casa che non possono permettersi passi falsi contro una delle delusioni del torneo.

Il sabato iridato si chiuderà a Toyota alle 12.30, quando in campo scenderanno i padroni di casa del Giappone e le Samoa. I nipponici sono reduci da due successi, hanno battuto a sorpresa l’Irlanda pochi giorni fa, e sognano uno storico accesso ai quarti di finale. Le Samoa, invece, fino a ora non hanno convinto, battendo la Russia in un match brutto e poi perdendo contro la Scozia in una sfida altrettanto da dimenticare. Insomma, sulla carta il Giappone è favorito, ma i samoani restano un XV pericoloso.

L’esordio con la Russia ha dimostrato che i giapponesi possono pagare l’emotività, mentre la fisicità e l’irruenza dei samoani può mettere in difficoltà Tamura e compagni, sempre che non deragli in una serie infinita di falli (cosa più che probabile per i pacifici), rendendo il compito per le Samoa veramente arduo.

GIAPPONE – SAMOA

Sabato 5 ottobre, ore 12.30 – City of Toyota Stadium, Toyota
Giappone: 15 Ryohei Yamanaka, 14 Kotaro Matsushima, 13 Timothy Lafaele, 12 Ryoto Nakamura, 11 Lomano Lemeki, 10 Yu Tamura, 9 Yutaka Nagare, 8 Kazuki Himeno, 7 Pieter Labuschagne, 6 Michael Leitch, 5 James Moore, 4 Wimpie van der Walt, 3 Jiwon Koo, 2 Atsushi Sakate, 1 Keita Inagaki
In panchina: 16 Shota Horie, 17 Isileli Nakajima, 18 Asaeli Ai Valu, 19 Uwe Helu, 20 Hendrik Tui, 21 Fumiaki Tanaka, 22 Rikiya Matsuda, 23 Kenki Fukuoka
Samoa: 15 Tim Nanai-Williams, 14 Ahsee Tuala, 13 Alapati Leiua, 12 Henry Taefu, 11 Ed Fidow, 10 Ulupano Seuteni, 9 Dwayne Polataivao, 8 Jack Lam, 7 TJ Ioane, 6 Chris Vui, 5 Kane Le’aupepe, 4 Piula Faasalele, 3 Michael Alaalatoa, 2 Seilala Lam, 1 Jordan Lay
In panchina: 16 Ray Niuia, 17 Paul Alo-Emile, 18 James Lay, 19 Senio Toleafoa, 20 Josh Tyrell, 21 Pele Cowley, 22 Tusi Pisi, 23 Kieron Fonotia

Foto – Instagram/japan_rugby

Rispondi