Mondiali 2019: Italia, ecco il XV della verità

Conor O’Shea ha annunciato questa mattina la formazione che venerdì a Shuzuoka affronterà il Sudafrica in un match da dentro o fuori. Out, a sorpresa, Bellini.

Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione che venerdì alle 18.45 locali (11.45 italiane) affronterà il Sudafrica allo Shizuoka Stadium Ecopa nel match valido per la terza giornata del Gruppo B alla Rugby World Cup 2019, partita che sarà trasmessa in diretta su Rai 2 a partire dalle 11.35 con telecronaca di Andrea Fusco e Andrea Gritti.

Conferma con la maglia numero 15 per Matteo Minozzi dopo la scorsa gara giocata contro il Canada. Sulle ali agiranno Tommaso Benvenuti e Michele Campagnaro, mentre la coppia di centri sarà di stampo Benetton con la conferma di Jayden Hayward e l’innesto di Luca Morisi che scenderà nuovamente in campo dal primo minuto dopo l’esordio contro la Namibia.

In mediana torna la coppia formata da Tommaso Allan e Tito Tebaldi. Tornerà a guidare sul campo l’Italrugby Sergio Parisse che contro il Sudafrica diventerà l’azzurro più presente di sempre ad un Mondiale con 15 caps, superando contestualmente Brian O’Driscoll nella classifica dei giocatori più presenti con le rispettive Nazionali raggiungendo quota 142 caps. Completerà il reparto in terza linea Jake Polledri – MVP contro il Canada – e Braam Steyn, al momento giocatore più usato in questa stagione con 327 minuti all’attivo.

Conferma per le seconde linee Dean Budd e David Sisi con la prima linea che sarà la stessa scesa in campo nella scorsa partita con Ferrari, Bigi e Lovotti. In panchina troveranno posto Zani, Quaglio, Riccioni, Ruzza, Zanni – al rientro nella lista gara dopo la partita da titolare contro la Namibia – Negri, Braley e Canna.

“Abbiamo preparato al meglio la partita contro il Sudafrica. Conosciamo i nostri avversari e siamo consapevoli dell’importanza del prossimo match. Sarà importante avere l’attenzione alta per tutta la partita e non concedere occasioni agli avversari” ha dichiarato Conor O’Shea.

“E’ una partita che aspettiamo da molto tempo. Abbiamo raggiunto il primo obiettivo battendo Namibia e Canada. Per provare ad entrare nella storia dovremo mantenere la concentrazione sempre alta” ha dichiarato Sergio Parisse.

ITALIA

15 Matteo Minozzi, 14 Tommaso Benvenuti, 13 Luca Morisi, 12 Jayden Hayward, 11 Michele Campagnaro, 10 Tommaso Allan, 9 Tito Tebaldi, 8 Sergio Parisse, 7 Jake Polledri, 6 Braam Steyb, 5 Dean Budd, 4 David Sisi, 3 Simone Ferrari, 2 Luca Bigi, 1 Andrea Lovotti
In panchina: 16 Federico Zani, 17 Nicola Quaglio, 18 Marco Riccioni, 19 Federico Ruzza, 20 Alessandro Zanni, 21 Sebastian Negri, 22 Callum Braley, 23 Carlo Canna

Foto – Instagram/italrugby

Un commento su “Mondiali 2019: Italia, ecco il XV della verità

  1. Parisse dal primo minuto, Campagnaro-Benvenuti ali, e Padovani manco in panchina. Forse un po’ troppe cose che non convincono tutte insieme, ma l’allenatore è lui, li vede in allenamento e sa cosa possono dare i suoi giocatori.
    Mi porta sei avanti in panca e la prima linea migliore al momento, e per i breakdown sopperisce all’assenza di Negri con Sisi – che su questo è più “coinvolto” di solito di Ruzza o Zanni.
    Comunque la si rigiri, ad ogni modo, non sarebbe una partita “alla portata”, vediamo se pagheranno le sue scelte o lo lasceremo andare crocifiggendolo per non aver fatto un (impossibile?) miracolo.

Rispondi