Pro 14: Zebre, il XV per Edimburgo

Michael Bradley ha annunciato la formazione che scenderà in campo domani sera in Scozia.

Dopo una positiva campagna di rafforzamento estiva, dieci settimane di allenamenti alla Cittadella del Rugby di Parma e due amichevoli prestagionali contro il Benetton Rugby, le Zebre sono pronte ad aprire la loro ottava stagione consecutiva in campionato celtico.

Sabato 28 settembre, alle ore 20:35 italiane, la franchigia federale sarà attesa al Murrayfield Stadium dall’Edinburgh Rugby nel match valevole per la prima giornata del Guinness PRO14 2019/2020, il prestigioso torneo internazionale che vede coinvolte le migliori squadre di Italia, Irlanda, Scozia, Galles e Sudafrica.

Collocata nel girone A insieme ai gallesi Dragons e Ospreys, ai nordirlandesi dell’Ulster, agli irlandesi del Leinster, agli scozzesi Glasgow Warriors e ai sudafricani Cheetahs, la formazione multicolor quest’anno affronterà l’Edinburgh Rugby inserito nel girone B solamente nella giornata di domani.

Per il XV allenato da coach Bradley si tratterà del 13esimo incontro ufficiale disputato contro la franchigia scozzese, già sconfitta allo Stadio di Murrayfield il 28 ottobre 2016 nel settimo turno di Guinness PRO12 ed in altre quattro occasioni distribuite tra Edimburgo e Parma.

A distanza di cinque mesi dall’epilogo della passata stagione, chiusa dalle Zebre con un attivo di tre vittorie in campionato celtico ed altrettante in Challenge Cup, sono stati annunciati i nomi dei 23 atleti multicolor che prenderanno parte alla trasferta di domani.

Con dieci atleti multicolor impegnati con gli Azzurri al Mondiale, largo minutaggio sarà concesso ai nuovi innesti in squadra. Saranno infatti otto i giocatori pronti a bagnare il proprio esordio ufficiale con la maglia della franchigia federale, di cui sei inseriti nel XV di partenza. Si tratta dell’estremo Charlie Walker, del permit player delle Fiamme Oro Rugby Ludovico Vaccari, del centro Enrico Lucchin, della coppia di seconde linee irlandesi composta da Ian Nagle e Mick Kearney e del pilone romeno Alexandru Tarus. Odore di debutto nel torneo anche per il permit player Nicolò Casilio e per il giocatore invitato Federico Mori, entrambi in forza al Rugby Calvisano e convocati per l’occasione dall’head coach Michael Bradley: saranno a disposizione in panchina.

A nome di tutto lo Zebre Rugby Club, un sentito ringraziamento alla società cremisi e a quella giallonera per la gentile concessione dei rispettivi atleti per la sfida all’Edinburgh Rugby.

Spazio in lista gara anche ai neoacquisti Danilo Fischetti, Marco Manfredi e Pierre Bruno. Arrivati a Parma lo scorso giugno dopo la vittoria del massimo campionato italiano Peroni Top 12 col Rugby Calvisano, i tre ex Azzurrini hanno già esordito con le Zebre in qualità di permit player, ma ancora inseguono la loro prima apparizione ufficiale come giocatori a tutti gli effetti della rosa allenata da coach Bradley.

Non sarà un debutto, infine, neanche per il terza linea delle Fiamme Oro Rugby Iacopo Bianchi, permit player già impiegato lo scorso anno dallo staff tecnico multicolor in sette incontri di Guinness PRO14.

Il direttore di gara designato sarà il veterano George Clancy che sabato sera al Murrayfield Stadium fischierà il suo 115esimo drop d’inizio gara in campionato celtico. Sono invece otto le partite della franchigia federale arbitrate dal 42enne irlandese, tre delle quali vinte dalle Zebre. L’ex apertura del Bruff R.F.C. sarà coadiuvato dal connazionale Mark Patton e dallo scozzese Sam Grove-White. Il TMO nominato è infine l’irlandese Brian MacNeice.

ZEBRE

15 Charlie Walker, 14 James Elliott, 13 Ludovico Vaccari, 12 Enrico Lucchin, 11 Paula Balekana, 10 Francois Brummer, 9 Joshua Renton, 8 Giovanni Licata, 7 Johan Meyer, 6 Iacopo Bianchi, 5 Ian Nagle, 4 Mick Kearney, 3 Alexandru Tarus, 2 Marco Manfredi, 1 Danilo Fischetti
In panchina: 16 Massimo Ceciliani, 17 Daniele Rimpelli, 18 Giosué Zilocchi, 19 George Biagi, 20 Apisai Tauyavuca, 21 Nicolò Casilio, 22 Pierre Bruno, 23 Federico Mori

Rispondi