Mondiali 2019: Inghilterra-USA, i british non vogliono fermarsi

Appuntamento oggi a pranzo per la seconda sfida ‘facile’ sulla carta per la squadra di Eddie Jones.

Esordio di fuoco per gli Stati Uniti oggi ai Mondiali giapponesi e secondo appuntamento ‘soft’ per la squadra di Eddie Jones, chiamata a conquistare i punti in vista delle più probanti partite con Argentina e Francia. Turnover per l’Inghilterra, che non vuole correre rischi, ma lascia spazio a diversi giocatori contro una formazione, quella USA, che arriva comunque da un buon periodo.

INGHILTERRA – USA

Giovedì 26 settembre, ore 12.45 – Kobe Misaki Stadium
Inghilterra: 15 Elliot Daly, 14 Ruaridh McConnochie, 13 Jonathan Joseph, 12 Piers Francis, 11 Joe Cokanasiga, 10 George Ford, 9 Willi Heinz, 8 Billy Vunipola, 7 Lewis Ludlam, 6 Tom Curry, 5 George Kruis, 4 Joe Launchbury, 3 Dan Cole, 2 Luke Cowan-Dickie, 1 Joe Marler
In panchina: 16 Jack Singleton, 17 Ellis Genge, 18 Kyle Sinckler, 19 Courtney Lawes, 20 Mark Wilson, 21 Ben Youngs, 22 Owen Farrell, 23 Anthony Watson
USA: 15 Will Hooley, 14 Blaine Scully, 13 Marcel Brache, 12 Paul Lasike, 11 Martin Iosefo, 10 AJ MacGinty, 9 Shaun Davies, 8 Cam Dolan, 7 John Quill, 6 Tony Lamborn, 5 Nick Civetta, 4 Ben Landry, 3 Titi Lamositele, 2 Joe Taufete’e, 1 David Ainuu
In panchina: 16 Dylan Fawsitt, 17 Olive Kilifi, 18 Paul Mullen, 19 Greg Peterson, 20 Hanco Germishuys, 21 Ruben de Haas, 22 Bryce Campbell, 23 Mike Te’o

Rispondi