Mondiali 2019: Uruguay in festa, battute le Fiji!

Si è conclusa a Kamaishi la sfida in programma oggi nella Rugby World Cup giapponese. Ecco come è andata.

Quella che doveva essere una passeggiata per le Fiji si è trasformata in una lunga camminata dentro all’inferno sportivo. A Kamaishi si presenta un Uruguay bellissimo, capace di sfruttare i tanti errori di handling figiani e contrattaccare con ottimi trequarti, arrivando all’intervallo a +12. E l’incubo continua anche nella ripresa, ricca di errori e quando Berchesi, a 5 minuti dalla fine, riporta l’Uruguay oltre bonus l’inferno diventa realtà. E l’Uruguay festeggia il successo più clamoroso di questi Mondiali.

Leggi la cronaca intera su OA Sport.

FIJI – URUGUAY 27-30

Mercoledì 25 settembre, ore 7.15 – Kamaishi Stadium, Kamaishi
Fiji: 15 Alivereti Veitokani, 14 Filipo Nakosi, 13 Semi Radradra, 12 Jale Vatubua, 11 Vereniki Goneva, 10 Josh Matavesi, 9 Henry Seniloli, 8 Leone Nakarawa, 7 Mosese Voka, 6 Dominiko Waqaniburotu, 5 Api Ratuniyarawa, 4 Tevita Ratuva, 3 Manasa Saulo, 2 Mesulame Dolokoto, 1 Eroni Mawi
In panchina: 16 Tuvere Vugakoto, 17 Campese Ma’afu, 18 Lee-Roy Atalifo, 19 Tevita Cavubati, 20 Samuel Matavesi, 21 Nikola Matawalu, 22 Ben Volavola, 23 Levani Botia
Uruguay: 15 Gaston Mieres, 14 Nicolas Freitas, 13 Juan Manuel Cat, 12 Andres Vilaseca, 11 Rodrigo Silva, 10 Felipe Berchesi, 9 Santiago Arata, 8 Manuel Diana, 7 Santiago Civetta, 6 Juan Manuel Gaminara, 5 Manuel Leindekar, 4 Ignacio Dotti, 3 Diego Arbelo, 2 German Kessler, 1 Mateo Sanguinetti
In panchina: 16 Guillermo Pujadas, 17 Facundo Gattas, 18 Juan Pedro Rombys, 19 Franco Lamanna, 20 Juan Diego Ormaechea, 21 Agustin Ormaechea, 22 Felipe Etcheverry, 23 Tomas Inciarte
Marcatori: 7′ m. Dolokoto, 15′ m. Arata tr. Berchesi, 19′ m. Mawi tr. Matawesi, 22′ m. Diana tr. Berchesi, 26′ m. Cat tr. Berchesi, 38′ cp. Berchesi, 48′ m. Ratuniyarawa, 61′ cp. Berchesi, 66′ m. Matawalu, 75′ cp. Berchesi, 80′ m. Matawalu

3 commenti su “Mondiali 2019: Uruguay in festa, battute le Fiji!

  1. Partita nemmeno sufficiente dei Figiani,evidentemente credevano di averla già vinta negli spogliatoi.L’Uruguay conferma quanto sapevamo già:tutti crescono e migliorano,tutti,tranne noi.

Rispondi