Mondiali 2019: l’Inghilterra batte Tonga nella fiera degli errori

A Sapporo si è chiusa la prima domenica iridata in Giappone. Match andato secondo i pronostici, ma il bonus arriva solo in extremis.

Dura mezz’ora la resistenza tongana a Sapporo, poi Manu Tuilagi mette la freccia e l’Inghilterra scappa via. Britannici con il freno a mano un po’ tirato all’inizio, un po’ troppo fallosi, ma mai realmente in difficoltà con una squadra, quella di Tonga, che non poteva certo puntare a questo match nei suoi Mondiali.

Prova Tonga a sorprendere l’Inghilterra nei primi minuti del match, ma i britannici sono concentrati e tranquilli e rispondono senza difficoltà agli affondi tongani. Al 7′ Anthony Watson manca di pochissimo una palla al volo a pochi passi dalla meta e all’11’ Owen Farrell può mettere i primi punti dalla piazzola e non sbaglia. Reagisce Tonga, conquista anche lei un piazzato e Takulua impatta il risultato. Qualche palla persa di troppo per gli inglesi in questo avvio, qualche fallo evitabile e Tonga può resistere.

Al 23′ sfonda Manu Tuilagi, palla che arriva a Sam Underhill che va oltre, ma il TMO evidenzia che non schiaccia e nulla di fatto, con una mischia sui 5 metri per l’Inghilterra. Dalla mischia è questa volta Tuilagi a schiacciare, ancora TMO e questa volta la meta viene assegnata. Subito dopo, però, fallo banale di Sinckler (con Eddie Jones che esprime tutto il suo disappunto in tribuna) e Takulua torna sulla piazzola, ma non trova i pali. Inghilterra che, passata in vantaggio, ora deve aumentare l’intensità per chiudere il prima possibile la pratica e pensare alle sfide più importanti del torneo. Accelerazione che arriva subito dopo la mezz’ora, con palla che va al largo a May, corsa veloce, palla liberata per Manu Tuilagi e seconda meta per il centro inglese. Ora faticano le Tonga a resistere alle folate inglesi e una lunghissima azione a un metro dalla meta si conclude ancora una volta con l’intervento del TMO, ancora una fallo dei pacifici e tre punti facili per Owen Farrell e +15 per l’Inghilterra.

Ancora Farrell, ancora tre punti a inizio ripresa. Dopo una fiammata tongana, ma che non produce grandi preoccupazioni in casa inglese, un fallo riporta Ford e compagni vicino ai 22 avversari. Altra palla persa e nulla di fatto. Ancora un’occasione, ancora un errore di handling a un passo dalla meta e Inghilterra che resta lontana due mete dal punto di bonus, obiettivo minimo di giornata. Meta che arriva al 57′. Ancora un fallo tongano, ancora una touche sui 5 metri e, questa volta, la maul arriva fino in fondo ed è Jamie George a schiacciare per il 28-3 momentaneo.

Inghilterra che in questa partita ha sprecato tantissimo e dovrà cambiare ritmo col prosieguo del torneo per evitare brutte sorprese contro Francia o Argentina, ma che insiste ad attaccare e a perdere ovali. Passano i minuti e il bonus non arriva per la Rosa Rossa – bonus che in un girone tirato come il C è fondamentale – e serve una corsa incredibile di Anthony Watson per mettere sul piede avanzante l’Inghilterra, ma ancora una volta l’ultimo passaggio è pessimo e nulla di fatto. La tanto attesa meta arriva, finalmente, al 77′, quando è Jonathan Joseph a fare il buco nella difesa tongana, trova il sostegno di Luke Cowan-Dickie, e il tallonatore di riserva schiaccia scacciando i fantasmi e dando all’Inghilterra il bonus.

INGHILTERRA – TONGA 35-3

Domenica 22 settembre, ore 12.15 – Sapporo Dome, Sapporo
Inghilterra: 15 Elliot Daly, 14 Anthony Watson, 13 Manu Tuilagi, 12 Owen Farrell, 11 Jonny May, 10 George Ford, 9 Ben Youngs, 8 Billy Vunipola, 7 Sam Underhill, 6 Tom Curry, 5 Maro Itoje, 4 Courtney Lawes, 3 Kyle Sinckler, 2 Jamie George, 1 Joe Marler
In panchina: 16 Luke Cowan-Dickie, 17 Ellis Genge, 18 Dan Cole, 19 George Kruis, 20 Lewis Ludlam, 21 Willi Heinz, 22 Henry Slade, 23 Jonathan Joseph
Tonga: 15 David Halaifonua, 14 Atieli Pakalani, 13 Siale Piutau, 12 Cooper Vuna, 11 Viliami Lolohea, 10 Kurt Morath, 9 Sonatane Takulua, 8 Maama Vaipulu, 7 Zane Kapeli, 6 Sione Kalamafoni, 5 Halaleva Fifita, 4 Sam Lousi, 3 Ben Tameifuna, 2 Sosefo Sakalia, 1 Siegfried ‘Fisiihoi
In panchina: 16 Siua Maile, 17 Latu Talakai, 18 Ma’afu Fia, 19 Dan Faleafa, 20 Nasi Manu, 21 Leon Fukofuka, 22 James Faiva, 23 Nafi Tu’itavake
Marcatori: 11′ cp. Farrell. 15′ cp. Takulua, 24′ m. Tuilagi, 31′ m. Tuilagi tr. Farrell, 37′ cp. Farrell, 43′ cp. Farrell, 58′ m. George tr. Farrell, 77′ m. Cowan-Dickie tr. Farrell

Foto – Instagram/englandrugby

Rispondi