Mondiali 2019: ecco il record che stanno per battere 18 giocatori

Da Sonny Bill Williams a Ruaridh McConnochie, passando per Leone Nakarawa, l’RWC in Giappone sarà speciale per molti giocatori.

Cosa hanno in comune giocatori come Rieko Ioane, Cheslin Kolbe o Varima Vakatawa? Da domani, con l’inizio della Coppa del Mondo di rugby, insieme ad altri 15 giocatori, scriveranno la storia della palla ovale. Sì, perché saranno i primi giocatori che hanno partecipato a un Mondiale dopo aver partecipato a una Olimpiade.

Sono 18, infatti, i giocatori che erano presenti nel 2016 a Rio de Janeiro, quando il rugby 7s ha fatto il suo esordio olimpico, e che sono stati inseriti nelle rose delle squadre che parteciperanno ai Mondiali in Giappone. Non solo, perché sono ben 4 le medaglie d’oro pronte a scendere in campo, due quelle d’argento, altrettante di bronzo e altri tre rugbisti che a Rio sono arrivati in semifinale.

Parliamo di Leone Nakarawa, Viliame Mata, Josua Tuisova e Semi Kunatani, medaglie d’oro con le Fiji alle Olimpiadi (i primi tre hanno anche segnato una meta in finale), ma anche di Ruaridh McConnochie e James Davies, compagni di squadra con la Gran Bretagna d’argento a Rio e che, in Giappone, vestiranno rispettivamente le maglie di Inghilterra e Galles.

L’Italia il 4 ottobre sfiderà il Sudafrica e contro potrebbe avere due giocatori che hanno vinto il bronzo olimpico, cioè Chelsin Kolbe – nella foto – e Kwagga Smith. I padroni di casa del Giappone a Rio de Janeiro chiusero quarti e di quella spedizione ora ci sono Kenki Fukuoka, Lomano Lemeki e Yoshitaka Tokunaga.

A completare la lista di chi è passato dal rugby 7s olimpico al rugby a XV iridato sono Rieko Ioane, Sonny Bill Williams, Matias Moroni, Sofiane Guitoune, Virimi Vakatawa, Ben Pinkelman e Martin Iosefo.

La doppietta Mondiali/Olimpiadi non è una novità assoluta, perché giocatori come Leone Nakarawa e Sonny Bill Williams avevano già raggiunto questo obiettivo a Rio, avendo partecipato ai Mondiali 2015 in Inghilterra, ma a oggi nessun rugbista può vantare sia una medaglia olimpica sia una iridata. Un obiettivo cui potranno sognare i giocatori di Fiji, Inghilterra, Galles e Sudafrica.

Foto – Instagram/cheslin15

Rispondi