Test match: le formazioni in campo oggi

Tre sfide in programma oggi in vista dei Mondiali in Giappone. Occhi puntati su Galles-Irlanda.

Il big match, ovviamente, è Galles-Irlanda, che vale anche il primo posto nel ranking. Ma attenzione rivolta anche agli altri due match in programma oggi, cioè Fiji-Tonga che si gioca ad Auckland e Georgia-Scozia, che si disputa a Tbilisi. Ecco le formazioni in campo.

FIJI – TONGA

Fiji: 15 Alivereti Veitokani, 14 Josua Tuisova, 13 Semi Radradra, 12 Levani Botia, 11 Vereniki Goneva, 10 Ben Volavola, 9 Frank Lomani, 8 Peceli Yato, 7 Semi Kunatani, 6 Dominiko Waqaniburotu, 5 Leone Nakarawa, 4 Tevita Cavubati, 3 Kalivati Tawake, 2 Sam Matavesi, 1 Campese Ma’afu
In panchina: 16 Ratu Veremalua Vugakoto, 17 Eroni Mawi, 18 Peni Ravai, 19 Tevita Ratuva, 20 Viliame Mata, 21 Nikola Matawalu, 22 Joshua Matavesi, 23 Waisea Nayacalevu
Tonga: 15 David Halaifonua, 14 Atieli Pakalani, 13 Siale Piutau, 12 Cooper Vuna, 11 Viliami Lolohea, 10 James Faiva, 9 Sonatane Takulua, 8 Maama Vaipulu, 7 Fotu Lokotui, 6 Steve Mafi, 5 Leva Fifita, 4 Sam Lousi, 3 Siua Halanukonuka, 2 Paula Ngauamo, 1 Siegfried Fisi’ihoi
In panchina: 16 Sosefo Sakalia, 17 Vunipola Fifita, 18 Maʻafu Fia, 19 Zane Kapeli, 20 Sione Kalamafoni, 21 Leon Fukofuka, 22 Kurt Morath, 23 Mali Hingano

GALLES – IRLANDA

Galles: 15 Hallam Amos, 14 Owen Lane, 13 Scott Williams, 12 Owen Watkin, 11 Steff Evans, 10 Jarrod Evans, 9 Aled Davies, 8 Josh Navidi, 7 James Davies, 6 Aaron Shingler, 5 Bradley Davies, 4 Adam Beard, 3 Samson Lee, 2 Ryan Elias, 1 Rhys Carre
In panchina: 16 Elliot Dee, 17 Rob Evans, 18 Leon Brown, 19 Jake Ball, 20 Ross Moriarty, 21 Tomos Williams, 22 Rhys Patchell, 23 Jonah Holmes
Irlanda: 15 Will Addison, 14 Andrew Conway, 13 Chris Farrell, 12 Bundee Aki, 11 Jacob Stockdale, 10 Jack Carty, 9 Kieran Marmion, 8 Jack Conan, 7 Peter O’Mahony, 6 Tadhg Beirne, 5 James Ryan, 4 Iain Henderson, 3 John Ryan, 2 Niall Scannell, 1 Dave Kilcoyne
In panchina: 16 Rory Best, 17 Andrew Porter, 18 Tadhg Furlong, 19 Devin Toner, 20 Jordi Murphy, 21 Luke McGrath, 22 Garry Ringrose, 23 Dave Kearney

GEORGIA – SCOZIA

Georgia: 15 Soso Matiashvili, 14 Mirian Modebadze, 13 Zurab Dzneladze, 12 Davit Katcharava, 11 Sandro Todua, 10 Tedo Abzhandadze, 9 Vasil Lobzhanidze, 8 Beka Gorgadze, 7 Beka Saghinadze, 6 Otar Giorgadze, 5 Kote Mikautadze, 4 Shalva Sutiashvili, 3 Beka Gigashvili, 2 Shalva Mamukashvili, 1 Mikheil Nariashvili
In panchina: 16 Giorgi Tchqoidze, 17 Kakha Asieshvili, 18 Levan Chilachava, 19 Giorgi Nemsadze, 20 Lasha Lomidze, 21 Gela Aprasidze, 22 Lasha Khmaladze, 23 Tamaz Mtchedlidze
Scozia: 15 Blair Kinghorn, 14 Darcy Graham, 13 Rory Hutchinson, 12 Sam Johnson, 11 Sean Maitland, 10 Finn Russell, 9 Greig Laidlaw, 8 Matt Fagerson, 7 Hamish Watson, 6 John Barclay, 5 Grant Gilchrist, 4 Ben Toolis, 3 Willem Nel, 2 Stuart McInally, 1 Allan Dell
In panchina: 16 Grant Stewart, 17 Jamie Bhatti, 18 Zander Fagerson, 19 Scott Cummings, 20 Josh Strauss, 21 Ali Price, 22 Adam Hastings, 23 Huw Jones

Un commento su “Test match: le formazioni in campo oggi

  1. Scrivevo ai soci che Joe deve avere un mal di testa, ma un mal di testa, di quelli che passano solo con la scure. O con una vittoria con il Galles, pur comunquemente raccattata. Mette 5 (cinque) saltatori di cui tre abili e arruolati per chiamare la touche, nonché ladri e sporcatori matricolati: della serie “forse abbiamo un problemino”. Byrne non gli piace, non servivano conferme, ok. Però io i due galuegiani in mediana insieme (in nazionale, ma un po’ anche a casa loro) li godo molto meno che assortiti. Una chanche, alternandoli, a McGrath e Byrne l’avrei data. Cronin quando è entrato con gli inglesi sembrava Fabiani, vediamo come se la cava Nial. Però, a forza di cambiare mai, Joe la grana a 2 se l’è cercata. Secondo me ultima chance per Ryan (John, ovvio), e anche Chris piazzato a secondo centro si gioca il biglietto in classe turistica, Per Addison e Conway l’occasione per far fuori Larmour, uno che invece a Joe convince, evidentemente molto più che a me. Anche per la truppa del Gatto diverse ultime chiamate, anche lui ha le sue fisse su chi gli piace e chi no: senza Faletau, Navidi 8 non lo cambierei con due fustini di Moriarty e fosse per me Cubby Boy avrebbe 40 anziché 4 caps. Di sicuro, il Gatto rispetto a Joe ha molto ma molto meno mal di testa. Joe, ma più di Joe direi Farrell: i disastri difensivi, oltre che di prestazioni individuali indecorose, mi sembrano figli anche di un cambio di schemi per adesso riuscito come un soufflè nel microonde. Contento che i Lelos abbiano finalmente ospiti di riguardo: non so se li tratteranno con i guanti o a legnate, ma finalmente hanno l’occasione della vita. Dopo la depressione da Italia, magari venisse fuori una bella partita di una Tier 2, come noi. Poi Pichot ci spiegherà che il ranking è una pippa squallidamente matematica. Finalmente uno che ne capisce e ha ragioni da vendere, il fruttivendolo infatti fa lo scontrino in endecasillabi e per sapere che giorno è ascoltiamo le 4 stagioni di Vivaldi.

Rispondi