Mondiali 2019: Italia, in mediana c’è Callum

Il forfait (largamente previsto) di Marcello Violi mette in rampa di lancio l’esordiente italo-inglese.

Marcello Violi non andrà in Giappone. Il mediano di mischia di Noceto non ha recuperato dall’infortunio alla spalla di marzo e Conor O’Shea l’ha rimandato a casa. Nulla di inaspettato, le chance per il nostro numero 9 di tornare in tempo per i Mondiali erano minime e, purtroppo, si sono confermate tali. E ora?

In mediana O’Shea può fare affidamento su Tito Tebaldi – titolare quest’anno con i tanti acciacchi di Violi – su Guglielmo Palazzani e sull’esordiente Callum Braley di Gloucester. E, come riporta la Gazzetta.it, proprio l’italo-inglese sarebbe in pole position per un posto da titolare sabato nella prima amichevole premondiale contro l’Irlanda.

La mediana è uno dei punti di domanda maggiori per Conor O’Shea. Violi è il titolare, ma non c’è. Tito Tebaldi è il suo miglior sostituto, ma l’altro numero 9 di Noceto paga un temperamento che lo porta ad alternare prestazioni di altissimo livello ad altre nervose e ricche di errori. Insomma, se gira è un’arma in più, ma se è in giornata no diventa un problema.

Guglielmo Palazzani è un numero 9 adattato, raramente titolare nel ruolo alle Zebre, sa fare il suo, ma non ha quel guizzo che possa mettere in difficoltà le difese. Resta, così, l’incognita Callum Braley. In azzurro non lo si è mai visto, ha partecipato ai raduni del 6 Nazioni, ma non è mai sceso in campo.

Classe ’94, Braley nella scorsa stagione ha disputato 28 partite con il Gloucester, per un totale di 925 minuti e due mete. In questi match è partito titolare 11 volte. In carriera il numero 9 ha vestito la maglia dell’Inghilterra Under 20 e ha giocato con Bristol (sua città natale) prima di andare al Gloucester nel 2014. Saprà fare la differenza e conquistare un posto nella regia azzurra?

Foto – Instagram/callumbraley

6 commenti su “Mondiali 2019: Italia, in mediana c’è Callum

  1. Ecco io Braley non lo piazzerei subito titolare, ma lo farei partire dalla panca con Tebaldi titolare contro l’Irlanda. Poi invece lascerei a Braley le chiavi da titolare contro Russia e Francia, con Palazzani in panchina. E per l’Inghilterra formazione che CO’S si aspetta titolare contro la Namibia.
    Per carità, hanno avuto due mesi di raduni per conoscersi con Allan e Canna, ma ritmi di gioco servono, e farei entrare Braley più gradualmente. Vedremo

  2. ma… “In carriera il numero 9 ha vestito la maglia dell’Inghilterra Under 20 e ha giocato con Bristol (sua città natale) prima di andare al Gloucester nel 2014”. Non ricordo: come mai sta in raduno con l’Italia

  3. Eppure, nonostante tutto,Conor dovrà arrendersi e considerare Trussardi anche perché, francamente, fa girare meglio il gioco rispetto a Palazzani

Rispondi