Caos Coni: è scontro tra Malagò e i big

I 5 presidenti federali più importanti all’attacco del numero 1 che non ha ancora firmato il contratto di servizio con la Sport e salute.

Oggi il presidente e amministratore delegato di Sport e Salute, Rocco Sabelli, incontrerà i presidenti di federazione per fare il punto dopo i pochi mesi passati al comando della nuova nave creata dal governo per lo sport italiano. Ma fin da ieri la situazione appariva tesa, nervosa, con i big dello sport italiano a puntare il dito contro Malagò.

Così, mentre da un lato proprio Giovanni Malagò torna a scagliarsi contro le eccessive deleghe al governo previste dal ddl in materia di sport: “Creerebbe gravissimi problemi con il Cio”, dall’altro dopo l’audizione del presidente del Coni al Senato, i presidente delle grandi federazioni Gravina (calcio), Petrucci (basket), Barelli (nuoto) Binaghi (tennis) e Cattaneo (pallavolo) intervengono con una lunga dichiarazione all’Ansa. “Malagò firmi subito il contratto di servizio con la Sport e salute, consentendo così di dare attuazione ad una legge dello Stato già approvata, il suo atteggiamento di contrapposizione crea disagio e turbamento” hanno dichiarato i cinque presidenti federali.

Rispondi