Rugby & Cronaca: 10 indagati per presunto bullismo

4 giocatori e 6 dirigenti sotto accusa per un gesto che avrebbe mandato in ospedale un ragazzo di 16 anni. Bullismo o denuncia esagerata?

Il nome del club è sotto stretto riserbo, ma quello che si sa è che quattro giocatori e sei dirigenti di un club del Polesine sono indagati per un presunto atto di bullismo avvenuto un anno fa. A scriverlo è la stampa locale veneta, che racconta come un giocatore di 16 anni sarebbe finito in ospedale con dieci giorni di prognosi per un’iniziazione goliardica finita male.

Come scrive Il Gazzettino vittima degli atti del presunto atto di bullismo un padovano di 16 anni che durante una trasferta in pullman è stato sottoposto al rito della matricola. Avrebbe rifiutato il taglio dei capelli, così i compagni sarebbero passati a un gioco più pesante. O, almeno, così hanno reputato il ragazzo e i genitori che hanno sporto denuncia. Ora toccherà alla magistratura capire se effettivamente l’atto sia considerabile bullismo e penalmente rilevante o meno.

Ma cosa sarebbe successo? Come ricostruisce Ivan Malfatto sul Gazzettino, una volta rifiutata la rasatura, i compagni di squadra avrebbero proposto al sedicenne una doppia alternativa. Lui avrebbe optato per quella chiamata “Bottone”. Ovvero un sorta di quiz dove, alle domande poste dal capitano, gli altri giocatori rispondono schiacciando un pulsante che è il sedere di colui che deve subire la “matricola”. Gioco che avrebbe provocato lividi ed ecchimosi al ragazzo e, da qui, la denuncia.

Foto – “2018 National Rugby Championships #1”by Strobejobe1 is licensed under CC BY-NC-SA 2.0

2 commenti su “Rugby & Cronaca: 10 indagati per presunto bullismo

  1. il nonnismo della caserma, i riti di iniziazione appena rrivati in un posto nuovo sono una vergogna per l’intelligenza umana; sempre sopportati mal volentieri da matricola ed eliminati una volta divenuto “vecio”

    Più che una sanzione penale (forse eccessiva visto che fondalmente sono gesti ignoranti fatti in buonafede) spero in una sanzione amministrativa che faccia capire quanto stupidi sono stati.
    PS ma il taglio di capelli per il primo cap in nazionale non è un po’ bullismo? non sarebbe meglio eliminarlo per non passare messaggi sbagliati? speriamo che con il cambio del capitano certe usanze spariscano

    1. Sull’alto blog di Duccio provai a domnadare se qualcuno sapeva che cosa poteva succedere nel caso in cui un convocato in nazionale,avesse rifiutato il taglio. Non ottenni risposta,ma posso immaginare che sarebbe stato emarginato. Questo pensiero mi fa imbestialire

Rispondi