Pro 14: dal 2020 arrivano altre sudafricane?

Fabrizio Zupo, sulle pagine del Mattino di Padova, ipotizza un allargamento che rivoluzionerà il campionato celtico.

Due nuove franchigie sudafricane, probabilmente Bulls e Stormers, e un torneo a 16 squadre. Potrebbe allargarsi la vecchia Celtic League, almeno secondo quanto scrive il collega Zupo stamani sulla stampa locale veneta.

Con l’arrivo di altre due sudafricane si rivoluzionerebbe completamente il Pro 14. Da due conference, infatti, si passerebbe a 4 gironi, tre nazionali (irlandesi, gallesi e sudafricane) e uno misto (Italia/Scozia), con 6 match interni a ogni girone per squadra, più 12 partite singole contro le altre formazioni.

Il tutto a partire dalla stagione 2020/21 e con un contratto iniziale di tre anni. Non solo, perché ancora una volta si torna a parlare di uno spostamento delle Zebre da Parma a una metropoli, con i soliti nomi di Roma e Milano in pole position. O, forse, ci si ‘accontenterà’ di una piazza minore ma più vicina a Milano…

Foto – Instagram/blue_bulls_official

Un commento su “Pro 14: dal 2020 arrivano altre sudafricane?

  1. Gironi nazionali che però tolgono quello che secondo me è uno degli elementi più belli del torneo. Oltre a dire che le federazioni avranno ancora più voce nelle scelte delle squadre in quelle nazioni dove le franchigie dipendono da queste.

Rispondi