Rugby & doping: sospeso giocatore di Serie B

Il giocatore dello Jesi è risultato positivo alla pseudoefedrina. Colpa di un raffreddore curato male?

La Prima Sezione del TNA, in accoglimento dell’istanza proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a sospendere in via cautelare il sig. Pablo Angel Pierpaoli Tealdi (tesserato FIR) riscontrato positivo alla sostanza Pseudoefedrina a seguito di un controllo disposto dal Ministero della Salute (SVD) ex lege 376/2000 al termine della gara di rugby Campionato Italiano Serie B girone 2: “Rugby Jesi 70 – Amatori Parma Rugby“ svoltasi a Jesi l’11 maggio 2019.

La Pseudoefedrina è un farmaco simpaticomimetico appartenente alla famiglia chimica delle 2-feniletilammine e delle anfetamine. I sali della pseudoefedrina, come la pseudoefedrina cloridrata e la pseudoefedrina solfato, vengono utilizzati in alcuni farmaci da banco come decongestionanti nasali. Si tratta, però, di una sostanza dopante visto che si può ricorrere al suo uso anche per l’azione stimolante e come agente favorente lo stato di veglia e perché è utilizzata anche come precursore di sostanze stimolanti quali la metanfetamina.

Rispondi