Nations Championship: il torneo mondiale finisce nel cestino

World Rugby ha annunciato che, causa mancanza di unanimità, il progetto di un nuovo torneo globale viene accantonato.

Addio Nations Championship. Il tanto discusso torneo che avrebbe, di fatto, inglobato 6 Nazioni, Rugby Championship e test match internazionali è finito prima ancora di iniziare. Ad annunciarlo, con un comunicato stampa, è stata poco fa World Rugby.

Il governo mondiale del rugby, infatti, ha sottolineato come, nonostante i passi avanti fatti e il consenso ottenuto nelle Federazioni, tra i giocatori e i possibili partner commerciali e televisivi, la mancanza di una volontà unitaria da parte di tutti ha fatto abortire l’idea.

Come noto, infatti, la Nations Championship avrebbe compreso sia i match del 6 Nazioni sia quelli della Rugby Championship, cui si aggiungevano altre sfide nelle finestre internazionali. Il tutto, però, con la volontà di un sistema di promozione e retrocessione che cozzava soprattutto con lo status privatistico del 6 Nazioni.

E proprio dall’Emisfero Nord sarebbero arrivati i niet che hanno fatto morire la Nations Championship prima ancora di nascere. Evidentemente le rassicurazioni di Bill Beaumont non sono bastate a far cambiare idea a diverse federazioni.

Un commento su “Nations Championship: il torneo mondiale finisce nel cestino

Rispondi